Cronaca

Agli arresti domiciliari per droga, ruba energia elettrica: nuovi guai per 37enne

Un uomo di origini albanesi, ristretto presso la sua abitazione a Parabita, è stato trasferito in carcere: ha sottratto la corrente elettrica con un cavo

I contatori dell'energia elettrica

PARABITA – Agli arresti domiciliari, ruba energia elettrica: nuovi guai per un 37enne. Nella giornata di ieri i carabinieri della stazione di Parabita  hanno notificato un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, emessa dalla terza Sezione penale della Corte di appello di Bari, nei confronti di Resulaj Ermal, un cittadino di origini albanesi.

Il provvedimento scaturisce poiché l’uomo,  sottoposto agli arresti domiciliari dal 23 marzo 15 per spaccio di sostanze stupefacenti, è stato denunciato in il 10 maggio dai militari per furto di energia elettrica. Per la sua “attività”, l’arrestato avrebbe installato un cavo che bypassava il contatore per prelevare elettricità direttamente  dalla rete a monte.RESULAJ  ERMAL-2

Con l’emissione del provvedimento di custodia cautelare in carcere, il 37enne è stato condotto presso il carcere “Borgo San Nicola” di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agli arresti domiciliari per droga, ruba energia elettrica: nuovi guai per 37enne

LeccePrima è in caricamento