Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Lo picchiò, causandogli gravi danni all'occhio. In manette un 50enne

Un uomo di Copertino, ex appartenente alla Scu, è finito in cella. Ad ottobre, colpì ripetutamente un concittadino, senza motivo. A Novoli, un 20enne, ha provocato la caduta da una scala di un coetaneo. Per lui, i domiciliari

La tenenza di Copertino.

COPERTINO - E’ stato arrestato da carabinieri della tenenza di Copertino, su esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso dalla procura della Repubblica del Tribunale di Lecce. Si tratta di Cosimo Davide Albano, 50enne copertinese, già gravato da numerosi precedenti penali ed ex appartenente alla Sacra corona unita. Nel cuore della notte dello scorso 28 ottobre, dopo aver arrecato disturbo alla quiete pubblica in via Verdi, nella sua cittadina, ha citofonato senza motivo ad un’abitazione, svegliando il proprietario.ALBANO COSIMO DAVIDE-2

Quest'ultimo, affacciatosi, era stato aggredito verbalmente dal 50enne. Il diverbio, in quell'occasione, era continuato nella via. Non contento, Albano aveva sferrato alcuni pugni in pieno volto al concittadino, provocandogli varie fratture al viso, al setto nasale, allo zigomo destro, compromettendo seriamente l'utilizzo dell'occhio destro.

I militari dell'Arma erano intervenuti  sul posto, denunciando Albano, intanto resosi irreperibile. Dopo approfondite indagini e maggiori elementi, i carabinieri avevano richiesto all’autorità giudiziaria competente l’emanazione della misura cautelare. Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato accompagnato presso il carcere di Lecce.

Un'altra aggressione è costata il regime degli arresti domiciliari, nella serata di domenica, nei confronti di Raffaele Levante, 20enne del luogo, disoccupato e  noto alle forze dell'ordine, arrestato dai militari di Novoli intorno alle 22,15.

Il giovane ha provocato la caduta da una scala di un suo coetaneo, G.T., in un bar del paese, per futili motivi. Trasportato presso l'ospedale di Copertino, gli è stata riscontrata una frattura al polso sinistro, giudicata guaribile in trenta giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo picchiò, causandogli gravi danni all'occhio. In manette un 50enne

LeccePrima è in caricamento