Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Stupefacenti in provincia: due arresti e altrettante denunce nel Salento

Un 42enne nei guai per eroina, un 43enne per vecchi reati. Due ragazzi trovato con la mini serra e deferiti assieme a un minore

Foto di repertorio.

CALIMERA – Lotta allo spaccio di stupefacenti. Giovanni Capirola, un 42enne di Calimera, è stato arrestato dai carabinieri del posto in flagranza di reato. Controllato mentre si trovava alla guida della sua Punto, è stato trovato in possesso di 100 grammi di eroina “Brown sugar” e materiale per il confezionamento. Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo ristretto ai domiciliari presso la sua stessa abitazione.

A Copertino, inoltre, i militari della tenenza del posto hanno denunciato due individui, sempre per spaccio di stupefacenti. Si tratta di G.R., un 22enne e M.S., 20enne concittadino. Assieme ai due è finito nei guai anche un minorenne.  A seguito di una perquisizione dell’immobile usato dai due, i militari hanno rinvenuto due piante di Cannabis in ottimo stato vegetativo, una mini serra dotata di fari alogeni e materiale fertilizzante. Il tutto posto subito sotto sequestro.

Infine, a Minervino di Lecce, fermato Dario De Giuseppe, un 43enne del posto. L’uomo è destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Lecce per i reati in materia si stupefacenti e tentata rapina aggravata in concorso. Dovrà scontare un anno e 5 mesi e 12 giorni di reclusione. I fatti si riferiscono al 2004 e 2011, rispettivamente a Lecce e a Giuggianello. È stato sottoposto ai domiciliari al termine delle formalità di rito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupefacenti in provincia: due arresti e altrettante denunce nel Salento

LeccePrima è in caricamento