Cronaca Via Giuseppe Mazzini

Prelevano marsupio da un’auto, altri due rubano liquori: tutti nei guai

Due arresti e altrettante denunce, nelle ultime ore, rispettivamente a Lecce e a Taurisano da parte della polizia

LECCE – Due arresti e fogli di via da parte della polizia, nel corso delle ultime ore. Nell’ambito dell’operazione “Legalità diffusa”, infatti, gli agenti leccesi hanno fermato un brindisino e un cittadino albanese per danneggiamento e furto aggravato. Nel frattempo, i colleghi del commissariato di Taurisano, hanno invece denunciato due per furto aggravato e ricettazione. Il primo episodio, in città, nel pomeriggio di ieri. Sono finiti in manette Daniele Palma, 38enne di Brindisi e Klajdi Hysenbelli, 25enne albanese residente nella città adriatica.

quando un cittadino, che si trovava in Piazza Mazzini, all’angolo con via Monte San Michele, ha notato un uomo con una vistosa maglietta a righe infrangere il vetro di un’auto parcheggiata e sporgendosi all’interno, per poi prelevare un marsupio e fuggire a piedi. Il cittadino ha subito allertato la polizia.

Acquisita la descrizione dell’individuo, sono state allertate le altre volanti in zona ed ascoltati alcuni testimoni. Uno,  in particolare,  ha raccontato di aver visto, poco prima del furto, il ladro passare in compagnia di un altro uomo piuttosto robusto.  Effettivamente, in via Cavallotti, gli agenti hanno individuato i due e li hanno sottoposti a una perquisizione:  hnno rinvenuto documenti e carte di credito provento del furto perpetrato poco prima.

Il proprietario, che non si era accorto di nulla, è stato contattato ed è rientrato in possesso della refurtiva. I due identificati sono stati arrestati per danneggiamento e furto aggravato.  Considerato che entrambi annoverano numerosi precedenti penali, soprattutto per reati contro il patrimonio e che sono residenti a Brindisi, sono stati proposti al questore di Lecce per l’adozione di un foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno a Lecce.

A Taurisano, invece, è stato preso di mira un supermercato, il “Sigma” di via Leonardo Da Vinci. Durante l’ordinario pattugliamento, una volante è stata contattata dal titolare dell’esercizio commerciale perché aveva notato, tra gli scaffali, una persona sospetta che nei giorni precedenti aveva perpetrato un furto di bottiglie di liquore. I poliziotti, a quel punto, hanno aspettato l’uscita dal supermercato del sospettato che è stato poi fermato ed identificato. Nonostante il tentativo da parte dell’individuo di non dare indicazioni su come fosse arrivato, i poliziotti lo hanno messo alle strette tanto da ottenere le indicazioni precise sul veicolo con cui il ladro era giunto al negozio.

Il veicolo era regolarmente parcheggiato nei posti riservati ai clienti del market. All’interno del veicolo, inoltre, ad aspettare il complice c’era un uomo di origini marocchine. Effettuata la perquisizione all’interno del veicolo, gli agenti hanno rinvenuto bottiglie di liquori superalcolici e non, tutte asportate furtivamente nei supermercati della zona. Pertanto, entrambi sono stati denunciati per i reati di furto aggravato e ricettazione in concorso tra di loro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prelevano marsupio da un’auto, altri due rubano liquori: tutti nei guai

LeccePrima è in caricamento