Da Brindisi a Lecce rubano profumi per oltre mille euro: fermati tre giovani

Il colpo nei magazzini Coin: tutti di Brindisi e noti alle forze dell’ordine, tra loro anche una minorenne denunciata a piede libero

Parte della refurtiva recuperata.

LECCE – In tre rubano profumi per oltre mille euro. Tre giovani brindisini, tutti noti alle forze dell’ordine, sono stati fermati a Lecce, nel pomeriggio di giovedì, dalla polizia. Due sono finiti in manette, una 16enne denunciata a piede libero. Si tratta di Angelo Caroli e di Salvatore Mario Volpe e di un terzo amico, sorpresi nei magazzini “Coin” di Piazza Mazzini, dove un addetto alla sicurezza ha notato le strane manovre dei tre. Questi ultimi si sono impossessati di diverse confezioni di profumi, asportandole dagli scaffali del negozio.

Stando al racconto del personale dell’esercizio, avrebbero sfilato le bottigliette dall’involucro protettivo, per poi nascondere le varie confezioni nelle tasche dei pantalonicini. Sono stati poi visti allontanarsi in fretta, in direzione di via Battisti, dove sono saliti a bordo di una Fiat Grande Punto, dove hanno nscosto la refurtiva. Non contenti, sono rietrati nel magazzino per fare incetta di altra merce dal reparto di Profumeria.

Gli  agenti, dopo aver effettuato alcuni giri di perlustrazione, hanno fermato i tre all’ingresso del magazzino. Alla vista della polizia,  hanno cercato di eludere il controllo ma sono stati bloccati e perquisiti. Addosso alla minorenne, sono state rinvenute cinque bottiglie di profumo di marche diverse, occultate all’interno dei pantaloncini, mentre nel vano porta documenti dell’auto, altre sette bottiglie di profumi. Su uno dei due maggiorenni, peraltro, sono stati rinvenuti anche 3 grammi e mezzo circa di hashish, poi sequestrati. Il valore della refurtiva è stato poi quantificato in mille e 13 euro.

Come se non bastasse, l’autovettura usata per raggiungere Lecce è risultata sprovvista di copertura assicurativa ed è stata sottoposta a fermo amministrativo. Al termine degli accertamenti, la minorenne è stata indagata in stato di libertà per furto aggravato in concorso, mentre i due maggiorenni tratti in arresto per lo stesso reato e, su disposizione del pm di turno, condotti presso la loro abitazione in regime di arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento