Cronaca

Violano i domiciliari, ma vengono scoperti. In due finiscono in carcere

Un uomo di 44 anni, ed uno di 40, sono stati sorpresi, in flagranza di reato, a violare gli obblighi della misura detentiva alla quale sono sottoposti. Accompagnati, dopo le formalità di rito, nel carcere "Borgo San Nicola"

Il carcere di Lecce

PORTO CESAREO - Poco dopo la mezzanotte, i carabinieri di Porto Cesareo lo hanno fermato, arrestandolo in flagranza di reato. Pietro Spongano, 44 enne del luogo, noto alle forze dell'ordine e agli arresti domiciliari è stato, infatti, sorpreso dai militari a violare gli obblighi della misura detentiva cui era sottoposto. Per l'uomo si sono inevitabilmente spalancate le porte del carcere.

Episodio analogo anche a Miggiano, dove Vincenzo Del Popolo, 40enne di Miggiano, che stava scontando una pena nella propria casa perché trovato, lo scorso 19 ottobre, con oltre 180 grammi di marijuana, nascosta tra la legna. Sorpreso lontano dal proprio appartamento, è stato fermato dagli uomini dell'Arma e accompagnato nell'istituto penitenziario "Borgo San Nicola" di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violano i domiciliari, ma vengono scoperti. In due finiscono in carcere

LeccePrima è in caricamento