Cronaca

Fanno “shopping” di vetture nel parcheggio del centro commerciale. Fermati due ladri

Un 30enne e un ragazzo di 23 anni, entrambi di Latiano, nel Brindisino, sono stati arrestati nella serata di ieri dai carabinieri della compagnia di Lecce. Hanno provato a montare una centralina in una Lancia Delta nuova di zecca, ma due militari in abiti civile hanno notato la scena. Addosso, gli arnesi per lo scasso

Gli arnesi sequestrati dai carabinieri

SURBO – Si erano mimetizzati tra i clienti, ma le loro modalità di shopping erano “diverse” da quello comune. E due ladri d’auto sono finiti nei guai. E’ stata una serata movimentata, quella di ieri, all’interno del parcheggio del centro commerciale “Mongolfiera” di Surbo. Oltre alle decine e decine di clienti che avevano terminato di fare le provviste, nell’area si aggiravano anche due individui sospetti, notati tra le numerose auto in sosta. La coppia aveva, infatti, notato una Lancia Delta, nuova di zecca.

Non avevano però fatto i conti con il fatto che, su disposizione del comando provinciale dei carabinieri di Lecce, già da giorni la i militari della compagnia leccese, assieme ai colleghi  di Surbo avevano intensificato i  controlli nel comune dell’hinterland del capoluogo salentino. E, in particolar modo,  presso il centro commerciale.

Ed è stato proprio in questa circostanza in cui due carabinieri in abiti civili, riuscendo a mimetizzarsi tra le persone, hanno visto i due individui adocchiare quel veicolo di colore nero.  In un attimo i due ladri hanno aperto il cofano e lo sportello, per  cercare di montare una centralina di accensione “vergine” che avevano portato con loro. E’ stato in quel momento che sono scattate le manette.

Nel frattempo, sono anche giunte due pattuglie che si trovavano nei paraggi, per fornire supporto. Oltre alla centralina per rubare la vettura, addosso ai due ladri sono stati rinvenuti anche una chiave inglese e un cosiddetbottazzo_angelo_1-2to “spadino” esagonale: arnesi utilizzati per aprire lo sportello dell’auto senza sforzi e senza creare alcun danno visibile.

IL kit è stato sottoposto a sequestro, mentre i due sono stati arrestati. Si tratta di Angelo Bottazzo, 30enne pregiudicato, e Salvatore Errico, 23enne incensurato, entrambi di Latiano.  Informato dell’accaduto, il pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, Giuseppe Capoccia, ha disposto per i due il trasferimento nel carcere di Borgo San Nicola, per il reato di furto aggravato.errico_salvatore_1-2

Appena 24 ore prima, un individuo è stato inseguito dagli agenti della Polstrada di Maglie, sulla tangenziale ovest di Lecce.  A bordo di un'Alfa Romeo Giulietta, rubata nel giorno di San Valentino, ha imboccato lo svincolo per Monteroni di Lecce, sperando di seminare i poliziotti. Ma data l'elevata velocità, di circa 220 chilometri orari, si è schiantato contro una recinzione. Ha abbandonato il mezzo, e si è dato alla fuga a peidi. All'interno del bagagliaio del veicolo, poi restitutito al proprietario, un vero kit per i furti di vetture: una pesante mazza, un set di trapani, piedi di porco e chiavi inglesi. Oltre a una centralina, simile a quella sequestrata ieri sera dai carabinieri, all'esterno dell'Ipercoop.

                                          

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno “shopping” di vetture nel parcheggio del centro commerciale. Fermati due ladri

LeccePrima è in caricamento