menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei fotogrammi che incastra i responsabili.

Uno dei fotogrammi che incastra i responsabili.

Furti seriali di alcol pregiato: presa la “banda dello Champagne”

Tre in manette, una quarta persona ricercata per furto aggravato nei supermercati di Lecce e provincia: i colpi messi a segno nel periodo tra giugno e settembre scorsi

NARDÒ – La passione per il rum Zacapa, lo champagne Moet&Chandon e il whisky Talisker è costata cara. In quattro nei guai nelle ultime ore: erano divenuti l’incubo dei supermercati locali. Vere razzie nei market di Lecce, Poggiardo, Uggiano La Chiesa, Martano, Minervino Di Lecce, San Cassiano e Otranto, per un valore di diverse migliaia di euro. Tre gli arrestati, un quarto è ricercato, per colpi messi a segno nel periodo compreso tra giungo e settembre dello scorso anno. A finire in manette, per il momento, due uomini e una donna, fermati dagli agenti del commissariato neretino e dalla task force sui reati predatori della sezione operativa dei carabinieri di Lecce.

Si tratta di Laurentiu Marius Mititica, 32enne, Robert Cristian Soceanu, di19 anni  e Andreea Florentina Dragan, di 32. Tutto è accaduto nella giornata di ieri, quando poliziotti e militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dalla Procura della Repubblica di Lecce, a carico di quattro cittadini di nazionalità romena, responsabili del reato di furto aggravato. La banda era specializzata nel furto di alcoolici costosi dai supermercati del Salento. Rum pregiati, champagne e wisky del valore di svariate migliaia di euro.

Le bottiglie erano però dotate  di dispositivi antitaccheggio e la banda aveva trovato un mezzo ingegnoso per eludere i controlli. Uno dei componenti era infatti solito entrare nel negozio, prendendo di mira le bottiglie di maggior pregio. Una volta individuato un punto dell’esercizio non inquadrato dalle telecamere di sorveglianza, staccava poi le placche, sparendo dall’attività con le confezioni di alcol nello zaino. La scena si ripeteva identica, poco dopo, tramite l’ingresso nel market di un altro complice.

E così via. Le indagini della compagnia dell'Arma di Lecce, coordinata dal capitano Valentino Adinolfi e degli agenti commissariato di Nardò, guidato dal vicequestore Sabrina Manzone, dopo aver visionato centinaia di video, hanno consentito di identificare i quattro individui nei confronti dei quali, su disposizione della Procura della Repubblica di Lecce, son scattati i domiciliari. Il sospetto degli inquirenti è che quell'ingente quantitativo di alcol venisse sottratto dagli scaffali per poi essere rivenduto a discoteche e stabilimenti nella stagione estiva: il periodo nel quale sono stati commessi i furti, del resto, coincide proprio con la riapertura dei locali notturni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Auto e moto

    Cambio gomme invernali: date e normativa per il 2021

  • Cura della persona

    Manicure semipermanente fai da te senza l’uso della lampada

  • Cucina

    Cavolo verza stufato da preparare in primavera

  • Cucina

    Trippa alla pugliese, oggi pranziamo così

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento