Profumi costosi nascosti nel doppiofondo delle borse: due arresti

Una coppia di individui georgiani, residenti a Bari, è stata fermata nei magazzini Coin di Lecce

I magazzini Coin Foto di archivio)

LECCE – Con la solita tecnica delle borse schermate sono riusciti ad asportare numerose confezioni di profumi. Ma sono stati beccati e arrestati.  Nel pomeriggio di ieri, i poliziotti di Lecce hanno raggiunto i magazzini “Coin”, in pieno centro, per l’ennesimo furto segnalato. Poco prima, il personale di sicurezza del negozio aveva fermato due individui stranieri, responsabili del colpo.

Un dipendente ha riferito di aver notato la coppia di individui di nazionalità georgiana, ma residenti a Bari: si aggiravano con fare sospetto nel reparto profumeria. Uno dei due, in particolare, dopo aver prelevato alcune confezioni di profumo, le ha occultate avvolgendole in una sciarpa di colore nero. Successivamente i due, sempre tenuti sotto controllo dall’addetto del negozio, si sono allontanati facendo finta di curiosare nei vari reparti, fino a quando il dipendente ha visto che il complice nascondeva i flaconi all’interno di una borsa di colore nero.

I due si sono allontanati in direzione dell’uscita dell’esercizio commerciale, in corrispondenza di via Nazario Sauro, dopo aver oltrepassato le barriere sonore antitaccheggio, senza che queste si attivassero. Poco prima di uscire per strada, sono però fermati dal dipendente della Coin il quale, dopo essersi presentato, li ha invitati a seguirlo negli uffici della direzione chiedendo ai due se avessero dimenticato di pagare qualcosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vistisi scoperti, hanno consegnavano tre confezioni di profumo per un valore di 268 euro nascoste in una borsa di pelle nera. Sopraggiunti, gli agenti hanno guardato all’interno della borsa senza scorgere a prima vista nulla di anomalo. Successivamente, però,  hanno strappato la fodera notando che la borsa aveva un doppio fondo, nel quale era stata posta della stagnola. Stessa anomalia riscontrata anche in un’altra borsa, trovata nell’autovettura in uso ai due, parcheggiata nei pressi del negozio. Entrambi con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, e uno dei due sottoposto dal questore di Bari all’obbligo di lasciare il territorio dello Stato, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento