Violenza su moglie e fidanzata: finiscono in manette due uomini

Nei guai un 38enne di Napoli e un 47enne di Andrano: il primo fermato a Lecce, dopo un acceso litigio, il secondo per violenza davanti alla figlioletta

Foto di repertorio.

LECCE – Violenza sulle donne, altri due casi nel Salento: due uomini in manette nelle ultime ore. Bloccato nl cuore della “movida” leccese e accompagnato in carcere per violenza: Francesco Giuliani, un 38enne di Napoli e residente a Spello, in provincia di Perugia, è stato infatti fermato la scorsa notte dai carabinieri della compagnia di Lecce. L’uomo si trovava nei pressi dell’ex Convitto Palmieri quando i militari dell’Arma lo hanno identificato: è destinatario di una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Roma.

Gli uomini del Nucleo operativo e radiomobile sono intervenuti in centro storico a seguito di alcune segnalazioni da parte di cittadini: il 38enne stava picchiando una donna, per strada. Quando è stato rintracciato, Giuliani era peraltro in preda ai fumi alcolici e stava continuando a discutere, in maniera accesa, con la vittima. Durante le verifiche da parte delle forze dell’ordine, però, il 38enne è risultato destinatario del provvedimento cautelare per violenze di genere nei confronti della vittima di 42 anni. E’ stato pertanto accompagnato nel carcere di Lecce.GIULIANI FRANCESCO-2

Sempre per maltrattamenti è scattato anche un altro arresto. E’ accaduto ad Andrano dove i militari delle stazioni di Spongano e Specchia sono intervenuti per eseguire una ordinanza di custodia cautelare disposta dal Tribunale lecce, nei confronti di un 47enne (il nome è volutamente omesso, per tutelare la figlia minorenne) del comune del Capo di Leuca: risponderà dei reati di maltrattamenti contro famigliari e conviventi, lesioni personali aggravate e violazione degli obblighi di assistenza famigliare. Il provvedimento è stato disposto a seguito di una intensa attività investigativa da parte degli inquirenti, dopo le denunce sporte lo scorso 16 aprile e poi il 2 giugno, da parte della moglie dell’arrestato, una donna di 46 anni. I gravi e continui episodio nei confronti della vittima, anche in presenza della figlia minorenne, sarebbero stati perpetrati nell’arco temporale compreso tra febbraio e il mese ancora in corso. Il 47enne è finito in manette, per poi essere trasferito nell’istituto penitenziario del capoluogo salentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio nella casa di riposo e il dato dei contagi in Puglia s'impenna

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Duplice delitto, l’istinto omicida anche in ospedale e la nuova perizia sui bigliettini dell’orrore

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento