Violenza su moglie e fidanzata: finiscono in manette due uomini

Nei guai un 38enne di Napoli e un 47enne di Andrano: il primo fermato a Lecce, dopo un acceso litigio, il secondo per violenza davanti alla figlioletta

Foto di repertorio.

LECCE – Violenza sulle donne, altri due casi nel Salento: due uomini in manette nelle ultime ore. Bloccato nl cuore della “movida” leccese e accompagnato in carcere per violenza: Francesco Giuliani, un 38enne di Napoli e residente a Spello, in provincia di Perugia, è stato infatti fermato la scorsa notte dai carabinieri della compagnia di Lecce. L’uomo si trovava nei pressi dell’ex Convitto Palmieri quando i militari dell’Arma lo hanno identificato: è destinatario di una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Roma.

Gli uomini del Nucleo operativo e radiomobile sono intervenuti in centro storico a seguito di alcune segnalazioni da parte di cittadini: il 38enne stava picchiando una donna, per strada. Quando è stato rintracciato, Giuliani era peraltro in preda ai fumi alcolici e stava continuando a discutere, in maniera accesa, con la vittima. Durante le verifiche da parte delle forze dell’ordine, però, il 38enne è risultato destinatario del provvedimento cautelare per violenze di genere nei confronti della vittima di 42 anni. E’ stato pertanto accompagnato nel carcere di Lecce.GIULIANI FRANCESCO-2

Sempre per maltrattamenti è scattato anche un altro arresto. E’ accaduto ad Andrano dove i militari delle stazioni di Spongano e Specchia sono intervenuti per eseguire una ordinanza di custodia cautelare disposta dal Tribunale lecce, nei confronti di un 47enne (il nome è volutamente omesso, per tutelare la figlia minorenne) del comune del Capo di Leuca: risponderà dei reati di maltrattamenti contro famigliari e conviventi, lesioni personali aggravate e violazione degli obblighi di assistenza famigliare. Il provvedimento è stato disposto a seguito di una intensa attività investigativa da parte degli inquirenti, dopo le denunce sporte lo scorso 16 aprile e poi il 2 giugno, da parte della moglie dell’arrestato, una donna di 46 anni. I gravi e continui episodio nei confronti della vittima, anche in presenza della figlia minorenne, sarebbero stati perpetrati nell’arco temporale compreso tra febbraio e il mese ancora in corso. Il 47enne è finito in manette, per poi essere trasferito nell’istituto penitenziario del capoluogo salentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento