Cronaca Ugento

Maltratta per anni madre e fratello, arrestato davanti all’ultima aggressione. In manette anche 44enne per cocaina

Gli arresti, entrambi in flagranza, nella giornata di martedì: il primo a Ugento, il secondo a Racale. I due feriti ne avranno per cinque e sette giorni. Sequestrati 54 grammi di sostanza stupefacente

Foto di repertorio.

UGENTO – Due arresti, nel basso Salento, nelle ultime ore: uno per maltrattamenti all’interno delle mura domestiche, l’altro per spaccio di stupefacenti. Il primo risale al pomeriggio di ieri quando, a Ugento, i carabinieri hanno fermato in flagranza di reato un 42enne del luogo (si omettono le generalità a tutela delle vittime). Risponderà dei reati di maltrattamenti in famiglia e minacce per dei gravi episodi che si sono susseguiti nel tempo.

L’uomo avrebbe rivolto quegli atteggiamenti violenti per circa circa cinque anni nei confronti della madre e del fratello, culminati in un'aggressione a seguito della quale sono stati giudicati guaribili rispettivamente in 5 e 7 giorni di prognosi. Immediato l’intervento dei militari che hanno immobilizzato l'uomo, scongiurando che la sua ira potesse degenerare in conseguenze ulteriori. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Lecce. In manette anche un uomo di Racale.DROGA RACALE-8

Si tratta di Ivan Perrone, di 44 anni, fermato anche lui in flagranza di reato poiché, a seguito della perquisizione personale del suo veicolo, è stato trovato con 54 grammi di cocaina. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro e l’indagato ristretto ai domiciliari presso la sua stessa abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta per anni madre e fratello, arrestato davanti all’ultima aggressione. In manette anche 44enne per cocaina

LeccePrima è in caricamento