Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Magistrato Cosimo Mariano

Cruenta rapina in tabaccheria nel giorno dell’Immacolata: due arresti

Sono ritenuti responsabili del colpo messo a segno a Copertino, la sera dell'8 dicembre. In quell'occasione, il proprietario e il figlio furono pestati con il calcio del fucile

La tabaccheria rapinata a dicembre

COPERTINO – Due arresti sono stati eseguiti, nelle ultime ore, nei confronti dei presunti responsabili di una tra le più gravi rapine avvenute negli ultimi tempi. Si tratta del colpo messo a segno la sera dell’Immacolata, l’8 dicembre dello scorso anno, ai danni della tabaccheria “Zizzari” in Cosimo Mariano, a Copertino. Si tratta di Danilo De Matteis, 22enne noto alle forze dell'ordine, e di Costica Brinzoi, 21enne di origini romene, nome noto alle cronache locali per diversi episodi. Il terzo individuo sarebbe invece in via di identificazione: a stretto giro di posta, scatterà il prvvedimento anche nei suoi confronti. I due, intanto, risponderanno delle accuse di rapina, lesioni e tentato omicidio.BRINZOI COSTICA1-2

Intorno alle 19,55 di quella sera, in tre (dicui due armati di fucile e tutti con il volto coperto) hanno  fatto irruzione nel locale per impossessarsi dell’incasso. Ma davanti a una reazione, appena accennata, da parte del titolare della rivendita, hanno scatenato un inferno. I soldi li hanno arraffati comunque, mentre alla vittima hanno riservato diversi colpi, inferti con il calcio del fucile. Identico trattamento è stato anche “dedicato”  anche a un cliente presente al momento della rapina: entrambi sono rimasti feriti e all'avventore hanno portato via persino il cellulare. E non è tutto. Nella fuga, avvenuta non soltanto col denaro, ma anche con confezioni di sigarette e altri prodotti, i tre sono riusciti ad asportare un bottino complessivo di 18mila euro.DE MATTEIS DANILO1-2

A pochi metri dall’accaduto, inoltre, hanno esploso anche dei colpi in direzione di un 37enne, nei pressi di un garage, che stava parcheggiando la propria auto. Due individui, entrambi residenti a Copertino, sono stati fermati dai carabinieri della tenenza locale, a seguito di un’indagine durata alcuni mesi. Sulla scorta dei filmati di videosorveglianza e delle testimonianze, i militari dell’Arma  coordinati dal luogotenente Salvatore Giannuzzi, sono risaliti ai due nomi e stanno per giungere al terzo. Determinante, per l'attività investigatva, le impronte del 21enne sui pacchetti di sigarette. Entrambi, intanto, sono stati accompagnati nel carcere di Lecce, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo salentino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cruenta rapina in tabaccheria nel giorno dell’Immacolata: due arresti

LeccePrima è in caricamento