Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Copertino

Scoperta nelle campagne di Copertino una piantagione di marijuana: arrestati due agricoltori

In manette un 61enne e un 28enne, nel pomeriggio di mercoledì, a seguito della perquisizione eseguita dagli agenti di polizia del commissariato di Nardò. Rinvenuta anche cocaina

COPERTINO – Scoperta nelle campagne di Copertino una piantagione di marijuana: arrestati due agricoltori. Il sequestro è scattato nel pomeriggio di ieri, a seguito del quale i poliziotti del commissariato di Nardò hanno stretto le manette ai polsi di Mirko Selce, 28enne copertinese e di Bruno Iaconisi, 61enne di Leverano.

Gli agenti neretini tenevano sotto osservazione i movimenti dei due indagati da tempo: avevano notato in particolare un continuo e sospetto via vai di auto e persone sia di giorno, che di notte. Da qui sono state avviati accertamenti  e monitoraggi nel corso delle settimane. Appostati sin dalle prime ore del mattino, i poliziotti hanno avvertito un fortissimo odore di marijuana provenire dall’interno di una serra. Poco dopo il 28enne è stato visto introdursi nella serra, tra le piante. Chiesti i motivi della sua presenza, ha affermato di lavorare in quel campo ma di non essere il titolare del quale non ha fornito le generalità. All’interno della serra gli agenti hanno contato poco meno di 500 piantine di marijuana.

Nel corso della mattinata, intorno alle 9, è poi spuntato anche il  gestore del terreno: il 61enne di Leverano. Ex proprietario di quella zona di campagna, poi venduta ad un’azienda locale, ha confermato ai poliziotti  di esserne comunque da tempo il conduttore e di essere il proprietario delle piantine di marijuana presenti da qualche settimana. Il 28enne, a suo dire, lo avrebbe aiutato nel lavoro nei campi.

 I poliziotti hanno eseguito dei controlli personali domiciliari nei confronti di entrambi. Nello zaino del più giovane sono stati rinvenuti uno spinello,  circa un grammo e mezzo marijuana essiccata, una dose di cocaina ed un coltello. Nella sua abitazione di Copertino, inoltre, all’interno della sua camera da letto e nascosti in una cassetta di sicurezza rinvenuti anche altra marijuana essiccata, poco meno di due grammi ed alcune dosi di cocaina pronte per la vendita oltre a materiale per il confezionamento dei dosi di marijuana da cedere agli acquirenti.  Il tutto finito nelle mani della polizia.

La perquisizione eseguita a carico del 61enne ha permesso inoltre di rinvenire, in un casolare di proprietà a Leverano, altre 376 piantine di marijuana, espiantate e contenute all’interno di sei differenti vasche porta fiori. Nel casolare erano poi presenti una cella frigo dismessa, utilizzata come deposito con un impianto di illuminazione  a lampade con sette luci al neon, un deumidificatore e un impianto di aereazione funzionali alle cure delle piante per la produzione di marijuana. I due sono stati arrestati con l'accusa di coltivazione e produzione di sostanze stupefacente e, il solo 28enne è stato anche indagato per detenzione ai fini di spaccio e porto abusivo di armi. Entrambi sono stati accompagnati nel carcere di Lecce, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta nelle campagne di Copertino una piantagione di marijuana: arrestati due agricoltori

LeccePrima è in caricamento