Cocaina, marijuana e colpi di arma da fuoco: in manette la “banda di Guagnano”

Hanno tutti tra i 22 e i 23 anni i quattro ragazzi fermati nel nord Salento dopo gli appostamenti dei carabinieri

I carabinieri della stazione di Guagnano

GUAGNANO – Trovati all’alba in un casolare con un chilo e mezzo di marijuana, 100 grammi di hashish, 10 di cocaina. Accanto, inoltre, vi erano anche  alcuni colpi di arma da fuoco, un caricatore con due colpi calibro 9 e altri 15 proiettili calibro 22. Smantellata una baby-organizzazione dedita all’attività di spaccio: quattro ragazzi di Guagnano, tutti molto giovani, sono finiti in manette nel pomeriggio. Nella zona, stando ai riscontri degli investigatori dell’Arma, la chiamavano la “baby gang” proprio per via della loro età: ma a dispetto della quantità ridicola dei loro anni, avrebbero agito con il chiaro intento di guadagnare soldi spacciando droga. Si tratta di Simone Rizzo, 22enne già arrestato appena lo scorso 5 maggio per lao stesso “business”; Salvatore Muci, 23enne; Simone Malerba di 22, e Simone Leone, di 24.

Da tempo i militari della stazione locale, coordinati dal maresciallo Luciano Licchetta, e i colleghi della compagnia di Campi Salentina, guidata dal capitano Alan Trucchi,  stavano monitorando un casolare in disuso sito in via Petrarca e, nel corso della notte scorsa, hanno eseguito un lungo servizio di osservazione a distanza. Un appostamento che si è concluso nella mattinata quando, raccolti sufficienti elementi per presupporre che l’attività di spaccio fosse in corso, hanno deciso di fare una perquisizione. Al loro ingresso hanno trovato i quattro giovani e un grosso quantitativo di sostanza stupefacente.

I quattro, sopresi per l’immediato ingresso dei militari, non hanno fatto in tempo a dileguarsi o ad occultare i corpi di reato, non riuscendo inoltre a dare valide giustificazioni sulla loro presenza nell’edificio e della disponibilità della droga e dei proiettili. Pertanto sono stati tutti e 4 arrestati per detenzione ai fini di spaccio e detenzione illegale di armi a fuoco e posti agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento