menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La caserma dei carabinieri di Taviano.

La caserma dei carabinieri di Taviano.

Associazione a delinquere e atti persecutori: in due trasferiti in carcere

Un 22enne di Taviano, coinvolto nell’operazione “Ali Babà” e un concittadino di 23 anni fermati dai carabinieri

TAVIANO – Due arresti, nelle ultime ore, a Taviano. I carabinieri della stazione locale hanno infatti fermato due ragazzi: uno per associazione a delinquere, l’altro per atti persecutori. Si tratta di Nicholas Lezzi, 22enne del posto, sottoposto già ai domiciliari per lo stesso morivo: associazione a delinquere, oltre che furto aggravato e continuato. Il provvedimento scaturisce a seguito sentenza definitiva relativamente ai reati accertati attraverso l’indagine “Ali babà”, svolta dalla compagnia dei carabinieri di Casarano il 21 febbraio scorso.

In quel blitz furono eseguite le misure cautelare emesse dalla Procura della Repubblica di Lecce e il 28 agosto  gli stessi militari, a seguito ulteriori accertamenti, notificarono ad altri 11 individui l’avviso di conclusione delle indagini. L’arrestato, è stato accompagnato presso il carcere di Lecce dove dovrà scontare la pena residua di due e due mesi di reclusione e il pagamento di mille euro di multa.

Nella stessa cittadina, inoltre, nei guai anche Daniel Gaetani, 23enne: a causa dei reiterati comportamenti persecutori come minacce, aggressioni e danneggiamenti, perpetrati tra dicembre  e giugno nei confronti dell’ex fidanzata 19enne.  L’’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento