rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Galatone

Due topi d’appartamento provano a svaligiare villetta: sorpresi con arnesi, in manette

Si tratta di un 29enne barese e di un 38enne galatonese, fermati dalla polizia del commissariato neretino dopo un tentato furto ai danni di un’abitazione di Galatone. Recuperati martello, guanti e un piede di porco

GALATONE – Topi d’appartamento provano a svaligiare una villetta, ma vengono colti sul fatto. Due gli arresti in flagranza di reato scattati nella mattinata di ieri a seguito di un episodio ai danni di un’abitazione di Galatone. In manette sono finiti Vito Cusano, un 29enne di Modugno (nel Barese) e un Ivan De Giorgi, 38enne di Galatone a seguito dell’intervento degli agenti del commissariato locale.

Un ispettore del commissariato di Nardò, libero dal servizio, ha infatti notato la coppia con sospetti oggetti in mano scavalcare la recinzione della villa, approfittando dell’assenza dei proprietari. La presenza del poliziotto è stata subito notata dai due indagati. Tanto che hanno subito abbandonato il piano, fuggendo a bordo di una Fiat 500L di colore grigio, alla guida della quale vi era il terzo complice.

L’agente libero dal servizio ha chiesto aiuto ai propri colleghi di turno: la vettura è stata bloccata poco dopo, al termine di un breve inseguimento, a circa 100 metri dall’ingresso del cimitero comunale di Galatone. I tre hanno provato la fuga: solo l’uomo alla guida è riuscito però a dileguarsi. Gli altri due sono stati invece raggiunti dai poliziotti neretini e accompagnati negli uffici del commissariato e poi accsati di tentato furto aggravato.    

Si tratta di due individui noti alle forze dell’ordine per precedenti penali specifici e che sono stati trovati con arnesi atti allo scasso tra i quali un martello, piede di porco e guanti per non lasciare tracce. Il più giovane dei due, pluripregiudicato e nella cui auto sono stati rinvenuti gli arnesi, è stato condotto nel carcere di Lecce su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo salentino. Il 38enne, invece, sottoposto ai domiciliari presso la sua abitazione. Il personale del commissariato neretino è ora sulle tracce anche del terzo individuo, complice degli arrestati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due topi d’appartamento provano a svaligiare villetta: sorpresi con arnesi, in manette

LeccePrima è in caricamento