menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ai domiciliari per tentata estorsione, cedeva droga: scoperto dai militari

Un 29enne indagato nell'ambito del procedimento per tentata estorsione ai danni dell'ex gestore del Livello 11/8 è stato trasferito in carcere: i carabinieri nei giorni scorsi hanno documentato attività di spaccio presso il suo domicilio

SQUINZANO – Dai domiciliari a Borgo San Nicola, perché nella propria abitazione spacciava sostanze stupefacenti. I carabinieri del nucleo investigativo di Lecce e i loro colleghi della stazione di Squinzano hanno eseguito la misura cautelare di sostituzione con la custodia in carcere nei confronti di Roberto Napoletano (foto sotto), 29enne di San Pietro Vernotico ma residente a Squinzano. L’uomo si trovava agli arresti domiciliari nell’ambito del procedimento che lo vede indagato per tentata estorsione nei confronti dell’ex gestore del Livello 11/8.

napolitano roberto[1]-2 Viola obbligo di dimora e va al ristorante

Per violazione degli obblighi di sorveglianza i carabinieri della stazione di Leverano hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di Domenico Mattia Nestola, 28enne nato a Galatina ma residente a Copertino. L’uomo, destinatario di un obbligo triennale di dimora, è stato sorpreso nel pomeriggio di oggi all’uscita di un ristorante di Leverano. Su disposizione del sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone è stato accompagnato presso il penitenziario di Lecce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento