rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
In carcere / San Pio / Via Ettore D'Amore

Minacce ai passanti con un punteruolo e calcio a un poliziotto: 25enne arrestato

Nei guai un giovane resosi responsabile di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, nonché di porto di armi e oggetti atti ad offendere. Dalle verifiche è risultato irregolare sul territorio nazionale

LECCE – Minacce ai passanti con un punteruolo e poi la resistenza ai controlli degli agenti con un calcio sferrato a un poliziotto: dovrà rispondere di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale nonché di porto di armi e oggetti atti a offendere il 25enne straniero, di origine gambiana, arrestato nella mattinata di ieri a Lecce.

Presso la sala operativa della Questura, infatti, è giunta una segnalazione da parte di un uomo del posto che riferiva la presenza del 25enne, uscito da un immobile in stato di abbandono ubicato in zona San Pio, in via E. d’Amore, e riconosciuto come lo stesso soggetto che nelle giornate antecedenti aveva minacciato alcuni residenti della zona con un punteruolo.

L’uomo veniva seguito a distanza dal segnalante che, in contatto telefonico con la sala operativa, ha permesso agli operatori di volante in servizio di raggiungere e fermare il giovane e di identificarlo: il 25enne ha mostrato subito segnali di insofferenza alle verifiche, fornendo ai poliziotti solo parzialmente le proprie generalità. In seguito agli accertamenti, sono risultati precedenti a suo carico per resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza dei provvedimenti amministrativi, risultando inoltre irregolare già da diverso tempo sul territorio nazionale.

È stato pertanto sottoposto a perquisizione personale, venendo trovato in possesso di un punteruolo rudimentale con punta in metallo e manico assemblata con del nastro isolante di colore nero all’interno di uno zainetto, e deferito all’autorità giudiziaria con il Tribunale di Lecce che ha dato il nulla osta per poter procedere l’espulsione. Su disposizione del locale Ufficio immigrazione il 25enne è stato accompagnato presso il vecchio presidio ospedaliero “Vito Fazzi” per effettuare le visite mediche di rito previste per il procedimento.

Sul posto lo stesso, scendendo dall’auto della polizia, ha iniziato ad opporre una strenua resistenza e a dare in escandescenze, colpendo con un calcio uno degli operatori che, per limitare i danni a cose e persone, sono stati costretti a far eseguire la visita medica direttamente in autovettura.

Alla luce dei fatti, veniva informato dell’arresto il P.M. di turno, che ha disposto il trasferimento del 25enne nel carcere di Lecce.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce ai passanti con un punteruolo e calcio a un poliziotto: 25enne arrestato

LeccePrima è in caricamento