rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca

Tentato omicidio a Torre Vado: dopo la denuncia scatta l’arresto per il 50enne

L’uomo di Ugento, ritenuto l’autore dell’accoltellamento di un 62enne di Morciano di Leuca, è stato trasferito in carcere su disposizione dell’autorità giudiziaria. L’accusa nei suoi confronti è divenuta più grave al termine della lettura delle relazioni mediche

LECCE – Dalla denuncia in stato di libertà si aprono per lui le porte del carcere. Flavio Toma, 50enne di Ugento fermato nella giornata di ieri perché ritenuto l’autore del ferimento di William Costantini, nella serata di sabato a Torre Vado, è finito in manette su disposizione del sostituto procuratore Alessandro Prontera.

Le accuse nei confronti dell’indagato, al momento disoccupato, si sono aggravate nel corso delle ore. In particolare al termine delle valutazioni della relazione clinica stilata dai medici dalla quale si evince la vicinanza del colpo a un organo vitale: il taglierino lo ha infatti raggiunto al cuore, rischiando di provocare una tragedia per futili motivi legati a ordinarie questioni di viabilità. Tanto che ascoltati i testimoni dell'accaduto e la moglie del ferito, visionati i filmati del circuito di videosorveglianza, è stato modificato lo stesso capo d’imputazione: l’accusa per Toma passa ora dal reato di lesioni a quello di tentato omicidio.

Il 62enne raggiunto dal fendente, intanto, si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase sotto osservazione: il personale sanitario non ha ancora sciolto la prognosi, le sue condizioni sono stabili ma necessitano di essere monitorate costantemente a causa della criticità del punto colpito. Al termine delle formalità di rito, nella serata di ieri, Toma è stato accompagnato presso l’istituto penitenziario alle porte di Lecce dai carabinieri della compagnia di Tricase, nelle cui mani sono le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio a Torre Vado: dopo la denuncia scatta l’arresto per il 50enne

LeccePrima è in caricamento