Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Viale della Libertà

S'infila in un condominio, ma ci abita un colonnello della finanza: arrestato

Cosimo Francesco Delli Noci, 44enne, bloccato dall'ufficiale dopo segnalazione delle sue vicine. Sul posto è giunta la polizia, che ha scoperto come l'uomo avesse uno scooter pieno di refurtiva. Il pm l'ha destinato ai domiciliari

 

LECCE – Una cosa è certa: Cosimo Francesco Delli Noci, 44enne, di Trepuzzi, in quel condominio, non ci metterà più piede. Quando ha preso di mira un appartamento al civico 52 di viale della Libertà,  nel quale abitano due anziane sorelle 80enni, probabilmente pensava di avere la strada spianata. Un colpo facile, di quelli mordi e fuggi. Di certo, non poteva prevedere che una delle arzille nonnine avrebbe di lì a poco innescato una reazione a catena. Infatti, mentre una è rimasta in casa, impietrita di fronte a quel volto estraneo e ben poco rassicurante, l’altra ha varcato l’uscio di soppiatto, ed ha citofonato al condomino che meglio avrebbe potuto affrontare una simile, inattesa situazione: il tenente colonnello Giuseppe Carrozzo, comandante interinale della guardia di finanza di Lecce.

Erano le 14,45 circa. Il colonnello Carrozzo è uscito in jeans e maglietta da casa, e s’è precipitato nei pressi dell’appartamento delle vicine. Non aveva armi, e di certo non sapeva se quell’individuo ne avesse, a sua volta. L’ha bloccato e gli ha chiesto a bruciapelo cosa stesse facendo. L’uomo che di lì a poco sarebbe stato identificato per Delli Noci, ha abbozzato alcune scuse poco plausibili. L’ufficiale della finanza, ovviamente, non ha perso tempo: ha composto il 117, chiedendo ai suoi uomini di intervenire, e di avvisare anche la centrale operativa della questura. Tempo cinque minuti, e la volante di polizia è arrivata davanti al civico 52. Altri due minuti, e c’è giunta anche una pattuglia delle “fiamme gialle”. Il 44enne s’è trovato letteralmente circondato.

Senza titolo-1-8-6Anche di fronte agli agenti, Delli Noci ha continuato ad abbozzare, a tentativo di discolpa, giustificazioni scarsamente credibili. Mentre, secondo le ricostruzioni svolte sul momento, aveva pocanzi scavalcato il cancello esterno del condominio, per poi infilarsi in uno dei portoni, forse per mettere a segno un furto. La fascia oraria, tra l’altro, nel primo pomeriggio, è fra le predilette dai topi d’appartamento.

In strada, non lontano, gli agenti hanno trovato uno scooter “Aprilia”, presumendo subito che fosse il mezzo impiegato da Delli Noci per raggiungere il luogo. Dentro, qualcosa che forse neanche loro si aspettavano: un cofanetto di metallo, di color argento, contenente alcuni monili in oro ed un orologio Citizen di metallo giallo e cinturino marrone con una cornice applicata. E, ancora, una busta d’alluminio multi-strato, probabilmente usata per eludere i controlli anti-taccheggio, teoria che ha avuto conferma per la presenza di una tacchetta di un dispositivo. Tutto frutto, si può immaginare, di qualche furto precedente.

Delli Noci-2Il materiale ritrovato è stato sottoposto a sequestro penale. Il pubblico ministero di turno, Giovanni Gagliotta, ha ravvisato nei confronti di Delli Noci i reati di violazione di domicilio, per essersi introdotto nel condominio, e di ricettazione, per la refurtiva custodita nello scooter. Non è chiaro se Delli Noci avesse un complice, ma, semmai ci fosse un “palo”, nelle vicinanze, si sarà dileguato quando la situazione ha assunto una piega inaspettata, in un intervallo troppo breve per agire.

L’uomo, intanto, è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa del rito direttissimo previsto per il 2 maggio. Il colonnello Carrozzo, dal canto suo, ha voluto esprimere un elogio agli agenti di polizia per la rapidità dell’intervento. In questo periodo, proprio i furti nelle abitazioni sono fra le emergenze per le quali le forze dell’ordine mantengono più alta la soglia dell’attenzione.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S'infila in un condominio, ma ci abita un colonnello della finanza: arrestato

LeccePrima è in caricamento