menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Accusato di una rapina commessa in Piemonte: finisce in carcere 38enne

Un uomo residente a Salve è stato raggiunto dai carabinieri della stazione locale: sconterà una pena definitiva di due anni

SALVE – Accusato di una rapina commessa in Piemonte cinque anni addietro, finisce ora in manette. I carabinieri della stazione di Salve, nelle ultime ore, hanno infatti eseguito un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Torino nei confronti di un ambulante. L’arresto nei confronti di Joundi Soufiane, 38enne di origini marocchine e da tempo residente a Salve.

Per diverso tempo l'uomo si era trasferito nel nord Italia, per poi fare ritorno nel Salento. Il commerciante, noto alle forze dell’ordine per piccoli precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, è stato ristretto nel carcere di Borgo San Nicola di Lecce, a seguito della disposizione da part dell’autorità giudiziaria.

Sconterà una pena definitiva di due anni di reclusione e pacherà una multa pari a 445 euro. Era finito nei guai nel 2016, quando i militari dell’Arma lo sorpresero con alcuni etti di marjuana e hashish.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento