Modificava le targhe delle auto rubate nel Leccese. Arrestato meccanico

Un 54enne di Oria è stato ristretto ai domiciliari con l'accusa di riciclaggio. All'interno della sua officina una Panda rubata due giorni addietro a Tricase, e una Renault Kangoo sottratta a Leverano nel maggio 2012. Ne aveva smontato targhe e parte del motore, per immetterle sul mercato

Una delle due auto rubate

ORIA (Brindisi) – Due autovetture rubate nel Salento sono state trovate all’interno di un’officina di Oria, nel Brindisino: il titolare è stato arrestato in flagranza di reato per riciclaggio. Cosimo Nicolì, un 61enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, è finito nei guai.

I carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi della compagnia di Francavilla Fontana, hanno infatti eseguito un blitz nell’autocarrozzeria, dove le soprese non sono mancate. Alle due vetture, rubate rispettivamente a Tricase e Leverano, erano stati smontati parzialmente il blocco motore e sostituite le targhe, rendendole in questo modo utilizzabili.IMG-20150303-WA0002-2

In particolare, alla Panda rubata a Tricase due giorni addietro, il meccanico aveva sostituto la targa di un altro mezzo identico. Alla Renault Kangoo, sottratto da una via di Leverano il 12 maggio del 2012, quella di una Clio.

Tutta la refurtiva, targhe comprese, è stata posta sotto sequestro e restituita ai proprietari. Il responsabile è stato ristretto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento