menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresa a rovistare in casa di un'anziana: secondo arresto in due settimane

Una 30enne tentava di rubare cosmetici e profumi quando i carabinieri di Porto Cesareo l'hanno colta sul fatto. E non è la prima volta

PORTO CESAREO – Già coinvolta in due episodi simili nel corso dell’ultimo mese, una 30enne originaria della Romania e domiciliata a Nardò è stata nuovamente sorpresa dai carabinieri della stazione di Porto Cesareo.

La donna, Nina Mihaela Hurmuzache, si era introdotta nella casa di una pensionata, in via Liguria: i militari l’hanno fermata mentre tentava di appropriarsi di profumi e cosmetici.

La precedente denuncia, risalente al 26 febbraio, era riferita al furto di un televisore, mai ritrovato, prelevato da un B&b del posto. Le indagini svolte hanno consentito di attribuirle la responsabilità del reato. Il 15 febbraio, invece, la 30enne era stata trovata in via Silvio Pellico, all’interno del ristorante “L’aragosta da Cò” mentre cercava di asportare bottiglie di liquore.

L’intervento odierno dei carabinieri rientra in un servizio per la repressione dei reati predatori dei quali di recente la comunità di Porto Cesareo si è detta molto allarmata tanto da indurre il sindaco, Salvatore Albano, a richiedere un incontro al prefetto di Lecce, Claudio Palomba. Dopo il confronto, della questione microcriminalità si è discusso anche nella consueta riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento