Nel portabagagli un ordigno da 550 grammi e parrucca da donna: arrestato

Un 45enne di San Donato di Lecce trovato con munizioni da caccia e un ordigno di cui si ignora destinazione e provenienza. Nella villa comunale di Lecce due denunce per droga

Il materiale sequestrato

SAN DONATO DI LECCE – Detenzione e porto illegale di un ordigno, oltre a munizionamento di caccia: queste le accuse con le quali è finito in arresto un uomo nelle ultime ore. Cosimo Damiano Ingrosso, un 45enne di San Donato di Lecce, è stato infatti scoperto dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese. I militari, che stavano eseguendo un’attività di servizio, hanno notato la Renault Scenic dell’uomo e l’hanno sottoposta a un controllo.

Nel portabagagli, nell’alloggiamento della ruota di scorta e avvolto in una felpa, una parrucca da donna e uno scialle, un ordigno esplosivo di elevato potenziale, di fattura artigianale e privo di dati identificativi, del peso complessivo di 550 grammi di cui 400 solo di polvere esplosiva.  E non è tutto. In casa del 45enne, anche 46 cartucce da caccia calibro 12 e due grammi di hashish: il tutto sottoposto a sequestro. L’ordigno, intanto, è stato messo in sicurezza dagli artificieri del comando provinciale, sopraggiunti per evitare conseguenze. Vista la gravità della posizione dell’uomo, è stato accompagnato nel carcere di Lecce, in attesa di fornire risposte esaustive sull’utilizzo che avrebbe fatto di quel materiale esplosivo.  IMG_3638-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della compagnia di Lecce, sempre ieri, hanno inoltre denunciato due cittadini per detenzione di droga finalizzata allo spaccio. E’ accaduto in città, dove i militari hanno fermato due ragazzi stranieri nella villa comunale. Dapprima sono stati fermati gli acquirenti, poi segnalati alla prefettura perché trovati con hashish. Poi è toccato ai due pusher: S.A. 19enne originario del Gambia e D.S. 22enne originario del Mali. Addosso, avevano 30 grammi di hashish, 10 g di marijuana e 185 euro in banconote di piccolo taglio. I due sono stati deferiti in stato di libertà, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, Roberta Licci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento