Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Viale Gioacchino Rossini

Halloween da “sballo”. Coppia trovata con un etto e mezzo di cocaina

Un 53enne di Torchiarolo è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile, nel pomeriggio di ieri, perché trovato con la droga in auto e in casa, pronta per essere immessa sul mercato locale. La sua compagna, una 34enne ungherese, è stata denunciata in stato di libertà

Il materiale sequestrato dalla polizia

LECCE – A prendere d’assalto i locali notturni della città, già nel tardo pomeriggio di ieri, non sono state soltanto comitive di giovani clienti. Anche i poliziotti della sezione antidroga della squadra mobile si sono dati alla “movida” di Halloween, per stanare la compravendita di droga. La verifica lungo le vie del centro si è conclusa con un arresto e una denuncia. Giuseppe Corallo, 53enne di Torchiarolo, nel brindisino, è finito nei guai assieme a una donna di 34 anni, S.P., di nazionalità ungherese, denunciata per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio.Giuseppe CORALLO-3

L’uomo e la sua convivente sono stati, infatti, trovati in possesso di 81 grammi di cocaina, dopo un lungo servizio di appostamenti e un breve inseguimento che si è concluso nei pressi di viale Gioacchino Rossini, mentre si trovavano a bordo di una Citroen C3, presa a noleggio, assieme ad un’altra ragazza di origini magiare. Tutto è cominciato intorno alle 17, quando gli agenti di polizia hanno notato i movimenti sospetti della coppia, alle prese con un viavai di ragazzi. Sottoposto ad un primo controllo, il 53enne è stato trovato con 27 dosi di droga, già confezionate e pronte per essere immesse sul mercato locale, e nascoste in una pacchetto nel taschino della camicia.

Scattati controlli più approfonditi, presso l’abitazione di Corallo, i poliziotti della mobile, guidati dal dirigente Rocco Carrozzo, hanno rinvenuto ulteriori 70 grammi della stessa sostanza e una somma di mille e 990 euro, ritenuto provento del “business” dell’uomo. E non è tutto. Nelle stanze dell’appartamento, oltre a due bilancini di precisione utilizzati per il confezionamento delle dosi, telefoni cellulari e anche del nastro gommato e altro materiale.

Terminate le formalità di rito, Corallo è stato accompagnato in  carcere, su disposizione del magistrato di turno, Giovanni Gagliotta. Nel corso del fine settimana, intanto, in concomitanza con il ponte festivo, gli agenti proseguiranno con le verifiche, che saranno Intensificate per tutelare la salute dei più giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Halloween da “sballo”. Coppia trovata con un etto e mezzo di cocaina

LeccePrima è in caricamento