rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Martano

Coltiva marijuana al posto della frutta. In manette un 38enne, nei guai la sorella

Un uomo di Martano è stato ristretto ai domiciliari, dopo essere stato trovato dai carabinieri con 12 piante illegali. Quando i militari hanno esteso la perquisizione nell'appartamento della sorella, hanno rinvenuto altri esemplari di Cannabis indica: la 52enne è stata deferita

MARTANO – Un 38enne con il “pollice verde” finisce in manette. E’ accaduto nella serata di ieri, a Martano, dove i carabinieri della stazione locale hanno fermato Antonio Cosimo De Pascalis, un operaio del posto, con l’accusa di produzione e coltivazione di marijuana.DE PASCALIS ANTONIO COSIMO-2

I militari  seguivano l’uomo da alcuni giorni, fino a quando sono intervenuti sospettando di un piccolo orto all’interno del giardino dell’uomo.  E dove, invece di frutta e ortaggi, hanno trovato le piante di Cannabis indica. Nel corso della perquisizione, infatti, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto 12 piante di altezza compresa tra i 20 e i 140 centimetri, un involucro contenente tre grammi di marijuana già essiccata, tre tritaerba contenenti tracce residue di droga, e materiale vario per il confezionamento delle dosi.DSC06238-2

Le verifiche sono state anche estese all’appartamento della sorella: all’interno sono state trovate altre tre piante dello stesso tipo, 16 foglie di marijuana in corso di essicazione, vari semi della stessa pianta ed un tritaerba. Al termine dei controlli, V. P. D. P. di 52 anni ,è stata deferita in stato di libertà per lo stesso reato. Antonio Cosimo De Pascalis, dopo l’arresto è stato accompagnato presso il proprio domicilio e sottoposto al regime degli arresti domiciliari,  come disposto dal pm di turno, Roberta Licci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltiva marijuana al posto della frutta. In manette un 38enne, nei guai la sorella

LeccePrima è in caricamento