In manette per droga, fornisce anche nome falso: doppi guai per un 29enne

Un cittadino di nazionalità marocchina è stato fermato nel pomeriggio di sabato dagli agenti di polizia. Sequestrate dosi di marijuana

Foto di repertorio.

LECCE – Trovato con diverse dosi di marijuana di cui cerca di disfarsi: arrestato. Nella serata di ieri, gli agenti della sezione volanti di Lecce hanno fermato un cittadino marocchino di 29 anni, accusato di detenzione  ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla identità personale. Il giovane uomo è stato inoltre deferito anche per  inottemperanza all’ordine del questore di lasciare il territorio. Tutto è cominciato nel pomeriggio, intorno alle 15,30, in via Giovanni De Benedetto.

I poliziotti hanno notato il cittadino straniero, intento a spingere una bicicletta elettrica. Lo hanno fermato per un controllo, ma il 29enne non ha fornito né spiegazioni sulla proprietà, né sulla provenienza del mezzo a due ruote. Agli agenti , inoltre, non è sfuggito uno strano rigonfiamento sotto il giubbotto. All’invito degli agenti di esibire quanto nascosto, il ragazzo si è dileguato, zigzagando tra auto ed i vicoli, cercando anche di scavalcare un muretto per  nascondersi. È stato bloccato e il pacco di cui si era disfatto recuperato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’interno, i poliziotti hanno rinvenuto sei involucri di marijuana. Durante la perquisizione, è stato scoperto anche di altri due involucri simili. Accompagnato in questura, il cittadino straniero ha anche fornito false generalità. L’escamotage è stato subito smascherato dai controlli eseguiti dalla polizia e dai colleghi della scientifica. Lo stupefacente è stato sequestrato, così come la biciletta, per poi poterne accertare la provenienza. Al termine delle formalità di rito, il 29enne è stato accompagnato presso il carcere di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento