menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dai carabinieri.

Il materiale sequestrato dai carabinieri.

Preso dopo la perquisizione: in casa un etto di “erba”, pistole, munizioni e un grosso petardo

Il sopralluogo dei carabinieri in mattinata, a Magliano di Carmiano: un 32enne del luogo, incensurato, arrestato in flagranza di reato

MAGLIANO (Carmiano) – Finisce in manette per detenzione illegale di arma comune da sparo e di droga da spacciare. Matteo Vadacca, un 32enne di Magliano, la frazione di Carmiano, incensurato, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri della stazione carmianese e dai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce. La perquisizione in casa dell’uomo è stata condotta anche alla presenza dei militari dell’Unità cinofile di Modugno.

Il servizio di osservazione e pedinamento era stato avviato diverso tempo addietro dagli uomini dell’Arma. Intorno alle 7 e mezzo di oggi il sopralluogo. All’interno dell’abitazione del 32ene, gli investigatori hanno trovato 100 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e un kit per confezionare le dosi di stupefacente da immettere sul mercato. Ma non è finita qui.

Sempre durante la verifica in casa, infatti, i carabinieri hanno scovato una pistola calibro 9x21, con il caricatore inserito contenente sei proiettili calibro 9. L’arma era stata occultata assieme a ulteriori 24 proiettili di vario calibro nel vaso di una pianta ornamentale, tenuta sul balcone. È stato inoltre un grosso petardo e posto sotto sequestro come tutto il restante materiale. Al termine delle formalità di rito, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Vadacca è stato ristretto ai domiciliari presso la sua abitazione, in attesa di citazione diretta a giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento