Cronaca Rudiae / Strada Statale 101

Sfuggono all’alt sulla statale. Si disfano di un chilo e mezzo di hashish: arrestati

Un 30enne di Taviano e un 28enne di Gallipoli, entrambi con precedenti penali, sono stati inseguiti e bloccati sulla 101. Sorpresi con la droga di cui hanno cercato di liberarsi, sono stati accusati di detenzione di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale

Il materiale sequestrato dai carabinieri

LECCE - Sono finiti tutti e due nei guai, dopo un rocambolesco inseguimento sulla strada statale 101, in direzione di Gallipoli. Si tratta di Fabrizio Serra, 30enne di Taviano, con precedenti, e Alessandro Oltremarini, 28enne gallipolino, anche lui noto alle forze dell’ordine. Entrambi sono accusati di detenzione di droga finalizzata all’attività di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto è cominciato alle ore 17 di ieri pomeriggio, durante un normale posto di controllo sull’arteria stradale. Un carabiniere dell’Aliquota radiomobile di Lecce ha intimato l’alt a un furgone Fiat Iveco di colore azzurro ma il conducente ha mostrato più di una perplessità. Ha dapprima decelerato, per poi ripartire a tutta velocità. Ne è nato un inseguimento, nel quale i militari hanno cercato di accostare il camion, mettendo a rischio la propria incolumità. I fuggiaschi hanno persino cercato di buttare fuori la pattuglia dell’Arma, poi raggiunta da un altro mezzo, guidato dai colleghi.OLTREMARINI ALESSANDRO-2

Durante l’inseguimento, i militari hanno notato un involucro, lanciato dal finestrino. I militari hanno recuperato la prima confezione, di piccole dimensioni, mentre i colleghi hanno proseguito con un inseguimento per ulteriori 500 metri. Dove è volato un altro pacchetto. Anche questo recuperato dai carabinieri, grazie ai vigili del fuoco, fatti intervenire per illuminare il tratto stradale.  Poi il mezzo è stato fermato ,quando era ormai sceso il buio, e ci si è messa anche la pioggia a rendere più complicate le operazioni. L’attività investigativa è poi proseguita in collaborazione con i finanzieri e i il cane delle fiamme gialle, Valex.

Negli involucri recuperati, 13 panetti di hashish confezionati in cellophane, per un peso complessivo di un chilogrammo e 300. Nelle successive perquisizioni personali e domiciliari, sono stati inoltre rinvenuti addosso a Oltremarini, altri 3 grammi di hashish e la somma contante di 400 euro. E ulteriori  10 grammi di marijuana, custoditi in casa.SERRA FABRIZIO-3

Al termine degli accertamenti, I due amici, difesi rispettivamente dagli avvocati Biagio Palamà e Angelo Ninni, sono stati accompagnati presso il carcere di Lecce, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura di Lecce, Carmen Ruggiero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfuggono all’alt sulla statale. Si disfano di un chilo e mezzo di hashish: arrestati

LeccePrima è in caricamento