Cronaca

Controlli a tappeto: ai domiciliari pescatore trovato con l'eroina

Un 28enne di Torre Lapillo è stato fermato con lo stupefacente, nella giornata di domenica, dai militari. Numerosi posti di blocco e verifiche, eseguiti con i cani antidroga e antiesplosivo. Cinque le contravvenzioni elevate

Foto di repertorio

PORTO CESAREO - Quando, all'alba di domenica, si è visto la casa circondata dai carabinieri e dai cani, ha consegnato spontaneamente la droga detenuta: 12 grammi di eroina, suddivisi in 17 piccole dosi. Alessio Cesari, pescatore 28enne, nato a Galatina e residente a Torre Lapillo, ora dovrà rispondere del reato di detenzione di stupefacenti finalizzata allo spaccio.

A seguito delle formalità di rito, su richiesta del pm Francesca Miglietta, l'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato ristretto ai domiciliari presso la propria abitazione.

Ma, nel corso della mattinata, i militari dell'Arma di Campi Salentina hanno eseguito anche ulteriori verifiche sul territorio, per reprimere i reati legati al possesso di droga, armi ed esplosivi. I 21 carabinieri coinvolti, disposti in dieci pattuglie, hanno avviato le perquisizioni assieme ai due cani - uno anti-esplosivo e l’altro anti-droga - guidati dagli uomini del nucleo cinofili dei carabinieri di Modugno.

Sono otto, in tutto, le ispezioni effettuate, tra le quali due risultate hanno confermato i sospetti dei militari. In un caso, il cane è riuscito a scovare due grammi di marijuana nascosti dietro un cumulo di biancheria sporca. Il detentore, quarantenne censurato di Porto Cesareo, verrà segnalato  presso la prefettura di Lecce, perché ritenuto assuntore.

 Infine, sono dieci i posti di blocco allestiti e cinque le contravvenzioni elevate. Tre per guida senza cintura, una per la mancata revisione, un’altra per patente scaduta

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a tappeto: ai domiciliari pescatore trovato con l'eroina

LeccePrima è in caricamento