rotate-mobile
Domenica, 7 Agosto 2022
Il controllo a Ruffano / Ruffano

In casa cocaina, hashish e 19mila euro in contanti: arrestato 47enne

L’uomo, pluripregiudicato per reati di detenzione e spaccio, alla vista della volante ha provato ad allontanarsi suscitando i sospetti degli agenti: il materiale rinvenuto nel corso della perquisizione domiciliare

RUFFANO - In casa aveva cocaina, hashish, il kit per confezionare le dosi e 19mila euro in contanti: finisce in manette Hicham Kabouri, 47enne pluripregiudicato di origini marocchine, già noto per reati di detenzione e spaccio e coinvolto nell’operazione denominata “Skipper”, che aveva messo a nudo un ingente e consolidato traffico internazionale di droga e per la quale, al temine del processo discusso col rito abbreviato, ha ricevuto una condanna a cinque anni di reclusione più 24mila euro di multa.

Nel pomeriggio di ieri, il 47enne, residente a Ruffano, si è ritrovato suo malgrado nel mirino della polizia, finendo nuovamente nei guai: attorno alle 17.30, nel corso di un controllo degli agenti del commissariato di Taurisano, infatti, l’uomo è stato fermato nei pressi della propria abitazione, dopo che, alla vista della volante, aveva cercato di allontanarsi in tutta fretta dal posto. Una “mossa” impropria che ha avuto come conseguenza quella di insospettire gli agenti, che hanno deciso di bloccare il soggetto e di sottoporlo alle opportune verifiche.

Il 47enne ha manifestato da subito uno stato di forte tensione durante gli accertamenti di rito e quella reazione ha ulteriormente convinto i poliziotti sulla possibilità che avesse qualcosa da nascondere: da qui la decisione di procedere alla perquisizione domiciliare, che ha mostrato la fondatezza delle intuizioni degli agenti.

L’accertamento all’interno dell’abitazione, infatti, portava alla scoperta di 150 grammi di cocaina, contenuta in due bustine in cellophane trasparente sottovuoto, e di poco meno di 100 grammi di hashish in una confezione di colore verde; inoltre, venivano rinvenuti tre bilancini di precisione e altro materiale per il confezionamento delle dosi, ma soprattutto 19mila euro in banconote di vario taglio, ritenuto provento dell’attività di spaccio.

La droga e il materiale ritrovato sono stati sottoposti a sequestro su disposizione del pubblico ministero di turno: per il 47enne di origini marocchine sono scattate le manette e il trasferimento in carcere. L'uomo è difeso dall'avvocato Simone Viva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa cocaina, hashish e 19mila euro in contanti: arrestato 47enne

LeccePrima è in caricamento