Ai domiciliari ma trovato con oltre un chilo di "maria". Nuovi guai per 24enne

Un ragazzo di Squinzano, già fermato a settembre durante un inseguimento da parte dei finanzieri sulla statale, è stato sorpreso nuovamente con stupefacente in casa. I carabinieri hanno eseguito una perquisizione ed è scattato l'arresto

Il materiale sequestrato dai carabinieri

SQUINZANO – Spacciava nonostante fosse già ristretto al regime degli arresti domiciliari per lo stesso reato. Giovanni Matteo Manca, 24enne nato a San Pietro Vernotico, ma residente a Squinzano, è finito nuovamente nei guai nel corso della nottata. I carabinieri della stazione locale, guidati dal maresciallo Giovanni Delli Santi, hanno arrestato il giovane, dopo averlo tenuto sotto osservazione per diverso tempo.

Quando è scattata la perquisizione in casa del ragazzo, è spuntato oltre un chilogrammo di marijuana. Un chilo e 50 grammi, per la precisione. Un ingente quantitativo che non ha lasciato molti dubbi circa l’attività del 24enne. I militari avevano, già da qualche giorno, notato uno strano  via vai dal palazzo in cui risiede Manca. Andirivieni accentuato soprattutto subito dopo i previsti controlli dei carabinieri relativi al rispetto delle prescrizioni imposte dagli  arresti domiciliari.MANCA GIOVANNI MATTEO.jpg1-2

Pensando che sottovalutasse una eventuale perquisizione proprio la notte tra sabato e domenica, gli uomini dell’Arma, in accordo con il pm di turno, Emilio Arnesano, hanno deciso di procedere alla perquisizione domiciliare proprio in quel momento. Su disposizione del pubblico ministero, al termine dell’ispezione nell’appartamento, il 24enne è stato trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola di Lecce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A settembre fu fermato dai militari della guardia di finanza, all'altezza di Sannicola. A bordo di una Opel Astra, fu trovato in possesso di mezzo etto di cocaina e 5 grammi di marijuana. Lanciato a folle velocità sulla strada statale, fu perquisito dagli uomini delle fiamme gialle: scoprirono la droga all'interno delle tasche, già suddivisa in dosi pronte per il mercato del Capèo di Leuca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento