Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Nascondeva l'eroina tra i muretti a secco. Torna in carcere un 58enne

Era finito in manette a maggio, nell'ambito dell'operazione "Valle della Cupa", eseguita dai carabinieri. Scarcerato, è stato sorpreso con oltre un etto di stupefacente: per lui si sono aperte le porte dell'sitituto penitenziario

La droga rinvenuta dagli agenti di polizia

LIZZANELLO - Lo stupefacente veniva, spesso, nascosto tra le pietre dei muretti a secco di una masseria, nelle campagne di Lizzanello. Gli agenti di polizia della squadra mobile, vedendo un uomo aggirarsi, in più occasioni, nella zona, hanno fatto scattare un blitz nel pomeriggio di venerdì.

I poliziotti hanno arrestato, in flagranza di reato, Giancarlo SIleno, 54enne leccese, noto alle forze dell'ordine per precedenti come associazione di tipo mafioso e di produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti. Tornato in libertà dopo un breve peridodo di reclusione, l'uomo era balzato agli onori della cronaca nel mese di maggio, quando finì in manette assieme ad altri 33 individui, nell'ambito dell'operazione dei carabinieri, denominata "Valle della Cupa". Sileno G-2

Notato mentre sfilava un oggetto dai sassi della recinzione, è stato sottoposto ad una perquisizione, assieme alla sua autovettura, una Fiat Grande Punto, ed è stato trovato in possesso di due involucri, ricoperti con nastro da imballaggio, conteneneti 111  grammi di eroina, una somma di 415 euro e un telefono cellulare, il tutto finito nelle mani degli inquirenti.denaro-2-4

 Dopo le formalità di rito, il 58enne è stato accompagnato presso il carcere Borgo San Nicola di Lecce, su dispsozione del pm di turno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondeva l'eroina tra i muretti a secco. Torna in carcere un 58enne

LeccePrima è in caricamento