rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Alessano

Punta il coltello contro i genitori per ottenere denaro. In carcere un 29enne

Un ragazzo di Alessano è stato fermato, nella serata di ieri, dai carabinieri della compagnia di Tricase. Dopo l'ennesimo litigio in famiglia, nel quale il giovane ha persino minacciato padre e madre con una lama, è finito in manette con l'accusa di estorsione e maltrattamenti

ALESSANO – Sotto i fumi dell’alcol, in diverse occasioni ha minacciato i genitori, per chiedere loro del denaro. Fino a quando, nella serata di ieri, al termine dell’ennesimo, violento litigio, Fabio Toma, 29enne di Alessano, già noto alle forze dell’ordine, è infatti finito in manette con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni dei propri parenti.

Davanti a un’altra richiesta di somme di denaro, ne è scaturito un alterco che ha costretto i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase, guidato dal luogotenente Giuseppe Stefanizzi, a intervenire sul posto per calmare gli animi. Sotto la minaccia di un coltello, ha minacciato padre e madre, fino all’intervento dei militari dell’Arma, che hanno messo la parola fine all’incubo.

Il ragazzo, su disposizione del pm di turno Carmen Ruggiero, è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta il coltello contro i genitori per ottenere denaro. In carcere un 29enne

LeccePrima è in caricamento