Una pistola pronta all'uso e mezzo chilo di marijuana: in arresto un 36enne

I carabinieri hanno seguito un uomo fino al suo domicilio, a Casalabate. Stroncato il tentativo di fuga. Il furto della Beretta era stato denunciato nella stazione dell'Arma a Bagnolo del Salento nel 2012

La pistola sequestrate e relative munizioni.

LECCE – Aveva anche una pistola calibro 22 con caricatore inserito, oltre a mezzo chilo di marijuana, il 36enne di Squinzano arrestato a Casalabate dai carabinieri di Torchiarolo in collaborazione con i colleghi di Trepuzzi e del nucleo cinofilo di Modugno. Il furto della Beretta è risultata fu denunciato nella stazione dell’Arma a Bagnolo del Salento nel 2012.

Quando i militari hanno bussato alla porta della sua casa nella marina, Giuseppe Fortunato ha tentato di scappare da una porta sul retro. I carabinieri, che avevano udito un certo trambusto provenire dall’interno, hanno intuito le intenzioni e hanno stroncato la fuga sul nascere. L’uomo è stato bloccato mentre aveva in mano due piante di marijuana. L’immediata perquisizione domiciliare ha portato alla scoperta, sulla credenza della cucina, di un barattolo di vetro e di una scatola di cartone: entrambi contenevano marijuana. Sul tavolo vi era un bilancino e un involucro di cellophane contenente altra marijuana.

In camera da letto, invece, nascosta dietro due grandi casse acustiche, i carabinieri hanno trovato l’arma, con dentro sei proiettili. In un altro vano rinvenuti una macchina per il confezionamento sottovuoto, lampade riscaldanti e apparecchiature varie utilizzate per la coltivazione. Nel giardino altre due piante, alte circa un metro mezzo. Fortunato è stato poi accompagnato nel carcere di Lecce con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione abusiva di arma comune da sparo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento