Cronaca

Costruisce un fucile artigianalmente: carabinieri sequestrano il kit del bracconiere

L'arma clandestina è finita nelle mani dei militari di Leverano, assieme alle munizioni e a tre quaglie abbattute poco prima. Arrestato 63enne

Il materiale sequestrato dai carabinieri

LEVERANO –Il bracconiere costruisce da sé il fucile, ma finisce nei guai. E’ accaduto a Leverano, dove i carabinieri hanno tratto in arresto Salvatore Tondo, un 63enne del luogo, pensionato e incensurato. Da alcuni giorni, i militari della stazione locale eseguivano controlli per tutelare la fauna e contrastare la caccia clandestina.

All’alba i carabinieri, guidati dal maresciallo Gianluca Pagliara, hanno effettuato una verifica all’interno dell’abitazione dell’uomo, dove hanno rinvenuto un fucile, fabbricato artigianalmente, due canne per l’utilizzo della stessa arma, il relativo munizionamento, i richiami acustici a funzionamento elettrico ed elettromagnetico. Sotto sequestro, inoltre, anche tre quaglie abbattute poco prima.TONDO SALVATORE1-2

Accompagnato presso gli uffici della Stazione di Leverano, Tondo è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Il pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, subito informato dei fatti,  ha convalidato l’arresto e il sequestro dell’arma artigianale, della selvaggina e del  materiale rinvenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruisce un fucile artigianalmente: carabinieri sequestrano il kit del bracconiere

LeccePrima è in caricamento