rotate-mobile
Cronaca Melendugno

Gli trovano la refurtiva in casa. Insospettita, una donna lo descrive ai carabinieri

Un uomo di Melendugno, sospettato di diversi furti, è stato arrestato: una vicina lo aveva visto aggirarsi presso la casa di una sua conoscente. Un 47 enne turco in carcere per aver violato gli obblighi dei domicilari

MELENDUGNO – Grazie alla segnalazione di una vicina, i carabinieri della stazione di Melendugno hanno arrestato l’autore di un furto in appartamento e recuperato il maltolto. Si tratta di Massimiliano Laudadio, 40enne del posto. Da tempo i militari lo tenevano d’occhio perché lo sospettavano di aver perpetrato altri reati dello stesso tipo nella zona.

Giovedì pomeriggio, intorno alle 16, i carabinieri hanno ricevuto una telefonata da parte di una signora che segnalava la presenza di una persona nei dintorni dell’abitazione di una sua conoscente.

LAUDADIO MASSIMILIANO-2L’uomo ha avuto il tempo di allontanarsi prima che arrivasse la pattuglia, ma la descrizione che i militari hanno ricevuto li ha portati ad imboccare subito la strada giusta inducendoli a cercare il sospetto presso il suo domicilio. Intanto la proprietaria dell’immobile, allertata, ha effettuato un sopralluogo nella sua casa insieme ai carabinieri di un’altra pattuglia, constatando la mancanza di due macchine fotografiche e di oggetti in oro proprio negli stessi minuti in cui i colleghi ritrovavano la refurtiva  in casa di Laudadio.

Il 40enne è stato arrestato e, su disposizione del pubblico ministero di turno, condotto in carcere, ma le indagini proseguono per fare chiarezza su altri furti di cui potrebbe essere stato protagonista.

Sono stati gli stessi carabinieri di Melendugno a notificare, poi, un ordine di carcerazione per Eren Cihan Yaldiz, 47enne turco, che si trovava già ai domiciliari: il provvedimento si è reso necessario perché l’uomo ha violato gli obblighi del regime cui era sottoposto, come constatato da alcuni controlli specifici eseguiti dai militari coordinati dal luogotenente Martina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli trovano la refurtiva in casa. Insospettita, una donna lo descrive ai carabinieri

LeccePrima è in caricamento