rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Rubano abiti e li indossano nel camerino. Anche residente leccese tra i ladri arrestati

Un 24enne di origini marocchine, ma residente nel capoluogo salentino, è stato arrestato dai carabinieri di Brindisi, assieme a un suo connazionale di 42 anni. Entrambi sono accusati di furto aggravato, per aver sottratto felpe e pantaloni da un negozio della città adriatica. I proprietari hanno assistito alla scena e si sono rivolti alle forze dell’ordine

BRINDISI – C’è anche un uomo residente a Lecce  nella coppia di individui finita in manette. I carabinieri della stazione di Brindisi Casale hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per furto aggravato, Jamal El Houai, 24enne di origine marocchina e residente nel capoluogo salentino, e RachidAhmed, connazionale 42enne senza fissa dimora. Dopo aver rimosso il dispositivo antitaccheggio, i due hanno asportato due paia di jeans e una felpa, per un valore di  circa cento euro, dall'interno di un negozio nel rione Paradiso.EL HOUNAIDI Jamal-2

Una volta all’interno dell’attività “Casa felice”, hanno tagliato il dispositivo dai capi d’abbigliamento servendosi di una tronchesina. Sono entrati nel camerini e hanno indossato i nuovi abiti su quelli vecchi. I titolari dell’esercizio, però, hanno notato la scena e hanno allertato le forze dell’ordine.

 La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all'avente diritto. Mentre gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso il carcere di Brindisi, su disposizione del pm di turno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano abiti e li indossano nel camerino. Anche residente leccese tra i ladri arrestati

LeccePrima è in caricamento