rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Rudiae / Via Paolo Colaci

Furti a ruota libera in città, un arresto e due denunce nella notte

Un uomo fermato dall'Alma Roma dopo aver sottratto elettrodomestici e altro nell'Itaparica e consegnato alla polizia. Nel quartiere Ferrovia, i carabinieri bloccano due individui, trovati con uno scooter e attrezzi vari rubati

 

LECCE – Un arresto per furto e due denunce a piede libero per ricettazione, nel secondo caso soltanto perché al momento non vi sono le prove materiali che a rubare uno scooter e alcuni attrezzi siano stati due individui bloccati dai carabinieri. Non si ferma l’ondata di microcriminalità, ma aumentano anche i controlli, e così in tre sono finiti nei guai nella notte.

Ai domiciliari si trova al momento un 73enne leccese, Ubaldo Cannoletta, che ieri sera, intorno alle 19,30, è stato sorpreso con le mani nel sacco da una pattuglia della vigilanza privata Alma Roma, nei pressi del campo sportivo di proprietà comunale Itaparica, al sesto chilometro della statale Lecce-San Cataldo. Nel centro sorgono diversi campetti di calcetto, con spogliatoi e un bar. L’impressione è che l’uomo si sia intrufolato, approfittando di un momento di distrazione dei gestori, per iniziare a far man bassa di ogni oggetto che potesse avere un minimo di valore, da alcuni elettrodomestici, fino a varie masserizie.

Il vigilante intervenuto, che ha bloccato l’uomo, ha poi subito chiamato la polizia e sul posto è giunta una volante. La merce era stata caricata su un furgone, parcheggiato nelle vicinanze. Ed è scattato l’arresto. Il veicolo è finito sotto sequestro, mentre il maltolto è tornato al gestore del centro sportivo. Un complice è però riuscito a scappare. La catena del cancello, come si sarebbe scoperto dal sopralluogo, era stata recisa e i ladri avevano fatto razzie all'interno del centro.

Movimentata anche a nottata dei carabinieri del nucleo radiomobile di Lecce, che, nel quartiere Ferrovia, hanno inseguito e fermato due persone sospette a bordo di uno scooter, risultato poi rubato. Quando i militari hanno incrociato C.F.D.N., 43enne, disoccupato di Trepuzzi e M.P.K., polacco, 27enne, residente a Lecce, a bordo di uno Scarabeo Aprilia, fra via Paolo Colaci e via Giuseppe Zimbalo, hanno intimato l’alt per un controllo, visto anche che stavano maneggiando diversi oggetti, ottenendo in tutta risposta una fuga a piedi.  

Il capo-equipaggio, sceso dall’auto di servizio, si è messo alle calcagna dell’italiano, bloccandolo poco dopo, mentre l’autista, a bordo della vettura, ha perlustrato le vie limitrofe, alla ricerca del giovane polacco, scovandolo nascosto sotto un’auto parcheggiata nelle vicinanze. I carabinieri hanno poi recuperato attrezzi da lavoro, un martello pneumatico, una filettatrice elettrica ed una motosega, rubati probabilmente da qualche cantiere, così come provento di furto era lo stesso scooter.

Condotti in caserma per accertamenti, non sapendo dare una spiegazione plausibile della provenienza degli oggetti trovati in loro possesso, i due sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lecce per ricettazione. L’intestatario dell’Aprilia è stato subito contattato, per restituirgli il maltolto, mentre sono in corso le ricerche dei proprietari per la riconsegna degli attrezzi da lavoro.

 

LITE IN FAMIGLIA, ROMPE L'AUTO DEL SUOCERO - Un caso singolare – ma non si tratta in questo caso di furti o rapine -, arriva da un’altra zona alla periferia di Lecce, dove una lite in famiglia è diventata motivo per danneggiare un’auto, solo che protagonista non è un pregiudicato avvezzo ad atti di delinquenza comune, ma una distinta signora leccese. La donna, secondo le accuse, avrebbe provocato danni all’autovettura del suocero, parcheggiata di fronte al civico 20 di viale Roma, nel rione Stadio. La donna sarebbe stata vista in azione, nel tardo pomeriggio di ieri, ed è per questo che è stata formulata nei suoi confronti denuncia presso gli uffici della questura di Lecce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a ruota libera in città, un arresto e due denunce nella notte

LeccePrima è in caricamento