Arrestato un ladro: aveva la predilezione per le case dei poliziotti

Un 45enne originario di Manduria, in affidamento in prova ai servizi sociali, passa in carcere: è stato sorpreso da un agente all’interno dell’appartamento

Foto di repertorio.

LECCE – Con la fissa per le case dei poliziotti, è stato fermato proprio da un dipendente della questura. Dopo il furto ha provato a fuggire, ma le videocamere lo hanno incastrato. Nuovi guai per un pregiudicato leccese che, dall’affidamento in prova passa ora al carcere. Giampiero Martino, un 45enne originario di Manduria, è stato infatti fermato nella giornata di venerdì scorso.  Un agente di polizia, in servizio presso la sezione scientifica della questura di Bari, ha infatti sorpreso il ladro all’interno della propria abitazione.

Quest'ultimo, una volta entrato, si era impossessato di argenteria e oggetti in oro, per poi tentare la fuga attraverso il terrazzo. L’agente è riuscito a bloccarlo, ma per via di un malore accusato dalla propria moglie, il ladro ha approfittato per scappare. Provvidenziale però il fatto che l’agente abbia immortalato il topo d’appartamento con il telefonino. Così, dopo i soccorsi prestati alla donna, si è subito rivolto alla questura leccese per chiedere aiuto.

I colleghi della sezione volanti, una volta visionati i filmati, hanno riconosciuto il 45enne: era già stato denunciato nel mese di settembre scorso per un tentato furto, sempre in casa di una poliziotta. Anche in quell’occasione è stato colto di sorpresa dal rientro inaspettato della agente, un’ispettrice attualmente in servizio a Campobasso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già noto per reati contro il patrimonio e spaccio di sostanza stupefacente era momentaneamente affidato in prova ai servizi sociali. Su disposizione del magistrato di sorveglianza che ha disposto la sospensione della misura alternativa dell’affidamento in prova e l’immediata carcerazione, nella giornata di lunedì è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Il virus avanza in Puglia, Lopalco: “Si delinea uno scenario preoccupante”

  • La ministra dell'Istruzione boccia Emiliano: "La Puglia riapra le scuole"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento