menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quasi due chili di hashish tra la sua casa e quella dei genitori: arrestato

Un 48enne leccese è stato fermato, dopo la cessione di 11 grammi della sostanza, dalla squadra mobile che da giorni ne seguiva i movimenti, effettuati tra il capoluogo e alcuni comuni dell'hinterland

LECCE - Secondo la Sezione Antidroga della squadra mobile di Lecce aveva ripreso a pieno regime l'attività di spaccio di sostanze stupefacenti: le notizie raccolte si sono rivelate fondate e così, mercoledì pomeriggio, Luca Greco è stato arrestato. Leccese, di 48 anni, è stato pedinato per giorni tra il capoluogo e alcuni comuni dell'hinterland, con brevi soste presso esercizi commerciali e case private, tra cui quella dei genitori. 

Proprio dopo essersi fermato alcuni minuti presso l'abitazione dei suoi, l'uomo si è diretto ieri nel centro di Lecce dove ha parcheggiato e lasciato salire a bordo un'altra persona. Gli agenti dell'antidroga si sono avvicinati al veicolo in sosta e, rimanendo nascosti, hanno assistito al passaggio di droga. Il primo a essere fermato, poco dopo essersi congedato dal 48enne, è stato l'acquirente che ha consegnato spontaneamente un involucro con circa undici grammi di hashish e rimediato una denuncia per uso non terapeutico. Nel suo telefono sono stati inoltre trovati messaggi intercorsi con Greco ritenuti compatibili con i movimenti di quest'ultimo che, intanto, era stato bloccato da una seconda pattuglia della squadra mobile. 

A quel punto sono scattate le perquisizioni: in casa del 48enne i poliziotti hanno trovato 661 grammi di hashish, suddivisa in 61 dosi, oltre a due bilancini elettronici e materiale idoneo al confezionamento. Controlli sono stati effettuati anche nell'abitazione dei genitori dove, custoditi in uno zainetto riposto in un armadio, c'erano 13 panetti, sempre della medesima sostanza, per circa un chilo e 200 grammi, oltre a sei dosi pronte all'uso, del peso complessivo di 63 grammi. Su disposizione del sostituto procuratore, Paola Guglielmi, l'uomo è stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento