menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dalla polizia.

Il materiale sequestrato dalla polizia.

Sfascia i mobili della madre davanti al rifiuto di dargli soldi. In camera spuntano armi

Un 30enne leccese è stato arrestato dalla polizia nella serata di martedì: l’ennesimo raptus dopo la lite con la vittima. Sequestrati anche grammi di marijuana, munizioni e petardi

LECCE – Un 30enne leccese (le sue generalità vengono omesse a tutela della vittima, ndr) arrestato per maltrattamenti ed estorsione in famiglia. Per lui anche la denuncia per detenzione abusiva di armi, armi bianche, materiale esplodente e munizionamento di guerra. L’intervento degli agenti delle volanti nella serata di ieri, nella zona 167. Alcune telefonate da parte del vicinato alla sala operativa del 113 hanno segnalato una violenta lite in corso. Al loro arrivo, i poliziotti hanno trovato la madre dell’indagato in uno stato di forte agitazione. Stando a quanto riferito dalla donna suo figlio, in preda all’ennesimo raptus, stava demolendo l’abitazione.

Gli agenti hanno effettivamente trovato gli ambienti a soqquadro: vetri in frantumi, sedie spaccate e oggetti sul pavimento. Ma del 30enne non vi era traccia. Lo hanno trovato poco dopo, sul terrazzo condominiale, a fumare una sigaretta. Ha raccontato al personale della questura di aver avuto una crisi a causa dell’astinenza da sostanze stupefacenti. Episodi confermati anche dalla vittima e che si sarebbero protratti negli ultimi due anni. In un’occasione, in particolare, il 30enne sarebbe persino arrivato ad aprire il gas, minacciando di togliersi la vita e a danneggiare l’auto della propria madre.

L’ultima sfuriata, nella serata di ieri davanti al rifiuto della donna di concedergli 10 euro per acquistare droga. Sarebbe stata soltanto una delle numerose richieste che la donna non ha mai denunciato, nel timore di peggiorare ancora più la situazione. Situazione grave nella quale la malcapitata è stata costretta a vivere ultimamente, condizionata anche nei propri rapporti di lavoro o di amicizia. I poliziotti hanno dato vita a una perquisizione nella camera del letto del 30enne: qui, hanno trovato 10 grammi di marijuana, una carabina, una pistola ad aria compressa e due petardi. E non solo: sequestrati anche un coltello a serramanico, un bastone in legno, una catena e munizionamento per pistola e carabina. Al termine del controllo, il 30enne è stato condotto nel carcere di Lecce, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento