Cronaca Via Armando Perotti

Minaccia padre e fratello per ottenere denaro. In manette un 27enne

Un ragazzo leccese è stato raggiunto, nel pomeriggio di lunedì, dagli agenti di polizia delle volanti e arrestato per maltrattamenti in famiglia. Con un coltello in pugno, avrebbe chiesto soldi al genitore e al fratello disabile per poter acquistare droga, scagliandosi contro i mobili e gli oggetti di casa

Foto di repertorio.

LECCE – La madre aveva già abbandonato l’abitazione da diversi giorni, trovando rifugio da alcuni parenti per paura di essere aggredita. Ma il figlio, un pregiudicato 27enne di Lecce, ha comunque indirizzato la propria rabbia nei confronti del padre e del fratello minore, peraltro disabile. Nel primo pomeriggio di lunedì, infatti, è stato bloccato dagli agenti di polizia delle volanti, e arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Giovanni Cosma, questo il nome del ragazzo, ha messo a soqquadro l’appartamento di famiglia, in via Armando Perotti, nel rione San Pio. Tra le urla scaturite da quel violento litigio domestico, si è scagliato contro i mobili e gli oggetti della casa, fino minacciare i propri famigliari con un coltello.COSMA_GIOVANNI-2

All’origine del diverbio, l’insistente richiesta di denaro del giovane, per acquistare sostanza stupefacente, e che il genitore avrebbe rifiutato, scatenando l’ira del 27enne. Soltanto con l’intervento dei poliziotti Cosma è stato tranquillizzato e poi accompagnato presso gli uffici della questura dove, a seguito delle formalità di rito, è stato trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola, alle porte del capoluogo salentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia padre e fratello per ottenere denaro. In manette un 27enne

LeccePrima è in caricamento