menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La roncola sequestrata dai carabinieri.

La roncola sequestrata dai carabinieri.

Minaccia donna con una roncola: arrestato dopo una lite il convivente

Un 67enne di Presicce è stato fermato, nelle ultime ore, dai carabinieri. I militari intervenuti assieme al 118

PRESICCE – In arresto un convivente violento. I carabinieri hanno infatti fermato L.M., un 67enne di Presicce (omettiamo il nome dell’arrestato per tutelare la vittima), con l’accusa di maltrattamenti contro famigliari. I militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase sono intervenuti nelle ultime ore in un’abitazione, dove era stata segnalata una lite accesa da alcuni vicini.

L’uomo stava aggredendo la propria compagna, trovata dagli inquirenti in un forte stato d’ansia e alcune escoriazioni sul corpo. E’ stato allertato anche il 118, per alcune medicazioni sul posto. Dai primi riscontri a disposizione dei militari, i maltrattamenti si sarebbero protratti per circa un anno. I carabinieri, inoltre, hanno anche rinvenuto una roncola, nascosta in camera da letto, con la quale il 67enne avrebbe minacciato la donna e poi sequestrata dai militari. Al termine degli accertamenti, l’uomo è stato accompagnato nel carcere di Lecce.

Gli uomini dell’Arma di Specchia, inoltre, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare, emessa dal Tribunale di sorveglianza, nei confronti di Giuseppe Guglielmo, 43enne di Miggiano, già sottoposto ai domiciliari. Il provvedimento è scaturito dalla reiterata violazione degli obblighi: Guglielmo avrebbe ricevuto, in più occasioni, visite da parte di conoscenti, nonostante i domiciliari. E’ finito in cella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento