Cronaca

Un chilogrammo di marijuana in casa. In arresto un 21enne, denunciati gli amici

Notando un 18enne, poi segnalato, uscire da un'abitazione, i carabinieri hanno effettuato una perquisizione: oltre alla droga, rinvenuti bilancini e materiale per il confezionamento. Anche tre ventenni presenti in casa sono finiti nei guai. A Leverano, un 30enne è stato deferito per tentato furto di un'auto

Il materiale rinvenuto dai carabinieri

NOVOLI – Se fosse uscito semplicemente dalla propria abitazione, senza assumere quell’atteggiamento sospetto, forse non sarebbe neppure stato fermato. E invece, quel modo di fare è costato tre denunce e un arresto. Stefano Parlangeli, un disoccupato 21enne di Novoli, incensurato, è finito in manette intorno alle 20 di mercoledì. Accusato di detenzione si sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio, il ragazzo è stato trovato con un chilogrammo di marijuana nascosta in casa.PARLANGELI STEFANO (bis)-2

I carabinieri di Novoli, assieme ai colleghi della stazione di Trepuzzi e del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, infatti, sono intervenuti con una perquisizione nella casa notata, dopo aver notato che il ragazzino appena uscito, stava tentando di disfarsi di quattro involucri contenenti 10,83 grammi di droga. Il diciottenne è stato immediatamente bloccato e identificato, per poi essere segnalato presso la prefettura di Lecce.

All’interno dell’appartamento, inoltre, oltre a Perlangeli, proprietario di casa poi trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola ,  sono stati identificati identificati altri tre ventenni: A.D. di San Cesario di Lecce, V.T., una ragazza di San Pietro Vernotico e S.S., una sua amica originaria di Torchiarolo. Nel corso del sopralluogo, sono spuntati rinvenuti ulteriori 936,5 grammi di “maria” , due bilancini di precisione e svariato materiale per il confezionamento, poi finiti sotto sequestro. Tutta la comitiva è stata denunciata in stato di libertà per concorso nel reato di detenzione di droga. Ma i militari dell’Arma proseguiranno con le indagini per ricostruire nel dettaglio una sorta di “organigramma” nell’attività di spaccio e chiarire nello specifico il ruolo dei ventenni in questa vicenda.

 Alcune ore dopo, inoltre, intorno alle due della notte, i militari dell’Arma di Campi Salentina sono anche intervenuti, deferendo un uomo di nazionalità romena, di 30 anni, con l’accusa di tentato furto. Appena cinque minuti prima, il proprietario di una Fiat Panda, parcheggiata nei pressi di casa sua, a Leverano, aveva notato due individui nei pressi del proprio veicolo, e aveva quindi chiamato il 112. I militari hanno rintracciato non molto distante dall’autovettura, lasciata aperta ma non forzata, da cui non era stato rubato nulla, il 30enne, visibilmente ubriaco, poi riconosciuto dalla vittima dell’accaduto. Per l’uomo è stato richiesto, presso gli uffici della questura leccese, il foglio di via obbligatorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un chilogrammo di marijuana in casa. In arresto un 21enne, denunciati gli amici

LeccePrima è in caricamento