Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Cannole

Pacco sospetto con le armi e scatta la perquisizione. In casa un vero arsenale: arrestato medico anestesista

Un professionista 62enne, di Cannole, è finito in manette nella serata di ieri a seguito dell’intervento dei carabinieri della compagnia magliese. Le indagini sono state avviate nella stessa giornata, assieme agli artificieri antisabotaggio del comando provinciale di Taranto, dopo la segnalazione di un plico sospetto

CANNOLE – Medico anestesista salentino finisce in arresto: è sospettato di essere un trafficante di armi. Le manette sono scattate nella serata di ieri a Cannole, ai polsi di Piero Frassanito, 62enne del luogo. I carabinieri della stazione di Maglie lo hanno fermato, su disposizione della Procura della Repubblica di Lecce, con l’accusa di detenzione abusiva di armi e compravendita di armi comuni da sparo per corrispondenza o mediante contratto a distanza.  La misura cautelare è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari al termine di una giornata di accertamenti, eseguiti dai militari magliesi assieme ai colleghi artificieri antisabotaggio del comando provinciale di Taranto.

Foto1-55

Ad allertare l’intervento delle forze dell’ordine, gli addetti al monitoraggio del servizio di corrispondenza, presso il centro di smistamento di Modugno. Un plico sospetto non è infatti sfuggito agli operatori che, allarmati, hanno segnalato il tutto al 112. Gli artificieri hanno constatato che, all’interno della confezione vi erano armi da sparo: una pistola calibro 5.5, due revolver calibro 6.35 prive di matricola e oltre 50 cartucce calibro 22. Immediata l’attività investigativa che ha consentito, a stretto giro, di risalire al mittente della spedizione: si trattava del professionista salentino.

Scattata la perquisizione domiciliare presso l’abitazione del medico rianimatore, i carabinieri hanno scoperto un vero e proprio arsenale. Le operazioni, infatti, hanno consentito di rinvenire e porre sotto sequestro numerose armi bianche e da fuoco, tutte illecitamente detenute. Si tratta di due baionette, otto pistole prive di matricola, una balestra anch’essa priva di matricola, una carabina calibro 22, tre spade del tipo “katana”, quattro coltelli a “mollettone”, un coltello da palombaro, tre lancia dardi a molla e munizionamento di diverso calibro.

foto2 (1)-3

All’interno dell’abitazione i militari hanno rinvenuto anche vari oggetti di valore storico e archeologico, anch’essi sottoposti a sequestro in attesa della valutazione tecnica che sarà eseguita dalla locale Soprintendenza archeologica, al paesaggio e belle arti. Al termine delle operazioni di polizia, il medico è stato arrestato e, come disposto dal pubblico ministero che conduce le indagini, ristretto ai domiciliari.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pacco sospetto con le armi e scatta la perquisizione. In casa un vero arsenale: arrestato medico anestesista
LeccePrima è in caricamento