Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Strada provinciale Porto Cesareo- Torre Lapillo

Con alcol e accendino, appicca rogo a mille metri quadrati. Nei guai una 42enne

Una donna di nazionalità cubana è finita agli arresti domiciliari con l'accusa di incendio doloso. E' stata sorpresa poco prima di mezzanotte mentre, ubriaca, stava dando alle fiamme una vasta area di fronte alla sua abitazione, a Porto Cesareo. Sconosciute le motivazioni

Foto di Antonio Quarta.

PORTO CESAREO – I motivi di quel gesto non si conoscono ancora, ma la donna è stata colta sul fatto mentre, “armata” di accendino, appiccava il fuoco ad un’area, fortunatamente incolta, di oltre mille metri quadrati, di fronte alla sua abitazione. E’ accaduto poco prima della mezzanotte, a Porto Cesareo, lungo la strada provinciale che congiunge il borgo ionico a Torre Lapillo.

Dania Batista Despaigne, una 42enne di origini cubane, è stata arrestata nella notte, dai carabinieri della stazione locale e dal Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina. Avvistata dai residenti della zona mentre, in più punti, provocava le fiamme al terreno, la 42enne ha persino rischiato di far attecchire un rogo anche ai danni di un condominio delle vicinanze, raggiunto dalle lingue di fuoco.despaigne batista dania-2

I militari dell’Arma, i quali hanno anche accertato lo stato di ebbrezza della donna, hanno voluto vederci chiaro, eseguendo una perquisizione in casa della donna. Mentre quest’ultima inveiva contro i presenti, gli uomini in divisa hanno rinvenuto una bottiglia di alcool, contenente soltanto metà del liquido. Gli inquirenti non escludono che la parte mancante possa essere stata utilizzata per causare l’accaduto. La donna è stata ristretta al regime degli arresti domiciliari, presso la sua abitazione, con l’accusa di incendio doloso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con alcol e accendino, appicca rogo a mille metri quadrati. Nei guai una 42enne

LeccePrima è in caricamento