Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Un 23enne di Monteroni di Lecce è finito nei guai, nelle ultime ore, a seguito del colpo messo a segno in un discount della cittadina

Il materiale sequestrato dai carabinieri.

MONTERONI DI LECCE – Mette a segno una rapina nel supermercato a Monteroni di Lecce e poi minaccia di morte una donna: acciuffato il presunto autore. L’indagine lampo ha portato a stringere le manette ai polsi di Emanuel Errini, 23enne fermato per rapina aggravata dai carabinieri della sezione operativa della compagnia leccese. Il giovane è finito nei guai la scorsa notte, a seguito della rapina perpetrata nella tarda serata ai danni del discount “Eurospin”.

Il ragazzo, con il volto coperto da passamontagna e una pistola in pugno, ha fatto irruzione poco prima nel market puntando l’arma contro la cassiera. Ha costretto la malcapitata a consegnare l’importo contenuto nel registratore di cassa, una somma di poco meno di mille euro. Arraffato il denaro e minacciato di morte la donna, il 23enne si è allontanato rapidamente, per poi essere raggiunto poco dopo dai militari della task force per i reati predatori della sezione operativa della compagnia di Lecce. Questi ultimi, sulla base delle testimonianze e delle descrizioni fornite da alcuni cittadini, erano infatti già sulle sue tracce. Lo hanno trovato presso la sua abitazione.

Scattata la perquisizione nell’appartamento, gli inquirenti hanno rinvenuto una pistola scacciacani con un proiettile e carica a salve, e parte del bottino rimediato nel colpo: circa 600 euro. Lo stesso abbigliamento, compatibile con quello utilizzato durante la rapina, ha lasciato ben pochi dubbi: scarpe e maglia erano infatti gli stessi. Accompagnato in caserma e concluse le formalità di rito, per lui si sono aperte le porte del carcere di Borgo San Nicola, su disposizione del pm di turno preso la Procura della Repubblica di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Paura nella notte: fulmine su palazzina sveglia i residenti, danni a elettrodomestici

Torna su
LeccePrima è in caricamento