In preda alla gelosia minaccia la ex col coltello e la rapina: nei guai 18enne

Un ragazzo di Novoli è finito in manette con l'accusa di rapina aggravata nei confronti di una coetanea. Dopo averla minacciata con una lama, convinto della infedeltà della vittima, è fuggito con i suoi effetti personali. E' stato anche denunciato per lesioni personali, minaccia e porto illegale di coltello

NOVOLI – I carabinieri della stazione di Novoli hanno arrestato stamane Alessio Zueli, 18enne del posto già noto per precedenti di polizia di vario genere. La sua fidanzatina, coetanea, ha parlato del suo rapporto con il ragazzo come di una storia molto tormentata a causa della gelosia del giovane. Una relazione con tanto di aggressioni fisiche e minacce di morte.

Dai primi riscontri, sembrerebbe che già da qualche tempo il 18enne nutriva sospetti sulla fedeltà della ragazza, fino a passare all’azione nella giornata di oggi. Intorno alle 8 di questa mattina, i due si sono dati appuntamento presso la stazione ferroviaria di Novoli. Il 18enne ha esortato la ragazzina a seguirlo, in un’area defilata della zona ferroviaria, facendola poi entrare in un container abbandonato.

Una volta all’interno, l’ha minacciata con un coltello pieghevole con lama lunga 10 centimetri che aveva con sé, quindi l’ha colpita ripetutamente con calci e pugni nonostante la vittima tentasse disperatamente di difendersi e invocasse aiuto. Proprio quelle urla hanno attratto l’attenzione degli operatori della stazione: alcuni hanno soccorso la ragazza, mentre altri hanno cercato di inseguire il giovane che è fuggito immediatamente, non prima però di aver sottratto dalla borsa alla vittima un telefono cellulare, un paio di occhiali da sole e di 15 euro in contanti.

L’inseguimento si è protratto per alcuni minuti nelle vie del paese, fin quando sulla scena non è apparsa una pattuglia di carabinieri cui è stato raccontato tutto l’accaduto. I militari si sono attivati subito setacciando vari locali e garage sull’itinerario seguito dal fuggitivo, sino a quando alcuni particolari non hanno indirizzato con decisione i sospetti su Zueli: è stato rintracciato nel giro di alcuni minuti, nascosto in casa sua.ZUELI ALESSIO 1-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lungo il tragitto della fuga, nel frattempo, altri militari hanno trovato il cellulare e gli occhiali sottratti, e il coltello usato per la minaccia, poi posto sotto sequestro. Zueli è stato tratto in arresto per rapina aggravata e ristretto agli arresti domiciliari su disposizione del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Lecce, Stefania Maria Mininni. Per lui, inoltre, anche una denuncia in stato di libertà per lesioni personali, minaccia aggravata e porto illegale di coltello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento