Rapina con siringa in un bar del centro in estate: acciuffato presunto autore

Un uomo è stato arrestato, nelle ultime ore, dagli agenti di polizia della squadra mobile del capoluogo salentino. Sarebbe il responsabile del colpo messo a segno ad agosto, in città

Foto di repertorio.

LECCE – Arrestato il presunto autore di una rapina messa a segno nell’estate appena terminata. Un uomo è infatti destinatario di un ordine di carcerazione eseguito nelle ultime ore dagli agenti di polizia della squadra mobile leccese, diretta dal vicequestore Alessandro Albini. Si tratta di Pier Paolo Capone, 30enne leccese, nei confronti del quale è scattata la misura coercitiva in carcere, su disposizione del gip del Tribunale del capoluogo salentino e su richiesta della Procura della Repubblica. 

L’arrestato risponde dell’accusa di rapina per un colpo messo a segno, il 5 agosto, all’interno della caffetteria "Lo Re" nell'omonimo viale, nel pieno centro di Lecce.  Quel giorno, il 30enne ha fatto irruzione all'interno del locale, minacciando la barista con una siringa. La vittima, immobilizzata dal terrore, non ha potuto fare altro che consegnargli l'incasso della giornata, composto da alcune decine di euro. Grazie alle videocamere di sorveglianza e alle indagini avviate, immediatamente dopo l'accaduto, dal personale della questura, il 30enne è stato incastrato e ieri è finito in cella.

Gli investigatori stanno ora cercando di raccogliere elementi utili per chiarire se l'uomo, ristretto presso l'istituto penitenziario di Borgo San Nicola, sia coinvolto anche in un altro colpo-fotocopia, avvenuto esattamente tre mesi prima di quello estivo. Il 5 maggio, infatti, un individuo ha fatto irruzione nella stessa caffetteria e con identica modalità: una siringa tra le mani, per provocare maggiori timori nella vittima. Quel giorno, intorno alle 14, il rapinatore si dileguò con una somma di appena 20 euro, sparendo in sella a una biciletta per le vie cittadine. Le coincidenze sono numerose, ma saranno i poliziotti a stabilire ora la verità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Parte un colpo mentre pulisce l’arma: ferita la fidanzata, indagato 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento